CGIL: Total rispetti gli accordi sull’assunzione di giovani lucani.

Schermata 2013-08-23 alle 16.25.01POTENZA – La Cgil ha chiesto alla Total “di rispettare gli impegni” sulle assunzioni previste per i giovani che hanno partecipato alle selezioni del 2008: “L’impegno, dichiarato da Total, era di giungere ad un primo pacchetto di assunzioni di circa 70 unità” ma “alla fine di luglio ne sono stati assunti 54”.

Così, in una nota, il segretario lucano della Cgil, Alessandro Genovesi: i partecipanti alle prime selezioni, nel 2008, erano “oltre tremila”, ha aggiunto, e “di questi, sono arrivati alla selezione finale a luglio 103 giovani lucani, tutti con titoli di studio elevati ed in molti casi anche con esperienze professionali, nel frattempo maturate nel settore”:

l’impegno, “dichiarato da Total, era di giungere ad un primo pacchetto di assunzioni di circa 70 unità (si tratta delle assunzioni dirette in Total da non confondere con gli oltre 1500 addetti alla costruzione da qui al 2015) per un’occupazione complessiva di circa 130-150 dipendenti diretti a tempo indeterminato, a regime”.

“Alla fine – ha concluso il segretario della Cgil – sono stati assunti a luglio in 54, senza alcun impegno e prospettive per gli altri 50 ragazzi, a detta degli stessi esaminatori della Total, altamente preparati. Chiediamo alla Total prima di tutto di assumere da subito i 16 lavoratori mancanti all’appello e quindi di garantire anche agli altri 34-35 giovani un diritto di precedenza, in vista delle tante assunzioni che ancora direttamente o tramite grandi aziende che lavoreranno nell’indotto in pianta stabile, la Total deve fare”.

Share Button