A Cersosimo, nel potentino la prima stagione teatrale, dedicata ad Angela Ferrara

La cultura salverà il mondo. Lo sapeva bene Angela Ferrara, la giovane uccisa dal marito il 15 settembre scorso, che aveva dedicato gran parte dei suoi seppur brevi 31 anni a trasmettere bellezza attraverso la cultura. Ovunque. Anche e soprattutto nei centri di periferia. Come il suo paese, Cersosimo, dove per la prima volta e con un calendario fittissimo, proprio nel nome di Angela Ferrara è stata organizzata una stagione teatrale nella Sala Castello, che l’amministrazione comunale ha deciso di intitolare a lei.

Si è partiti con il teatro civile di Ulderico Pesce e con il suo ‘Petrolio’ dove si narra la storia di un operaio del Centro Olio di Viggiano e la perdita di un serbatoio che ha sversato in falda 400 tonnellate di idrocarburi. Poi il cartellone continuerà fino alla fine di maggio e durante l’anno saranno realizzati laboratori di recitazione, organetto, danza popolare e zampogna.

Share Button