Terra e Vento. Stamane la presentazione in Conferenza Stampa

Schermata 2013-08-01 alle 15.44.09POTENZA – Dal 10 al 18 agosto il Castello di Monteserico di Genzano di Lucania sarà lo scenario mozzafiato dello spettacolo teatrale “Terra e vento” prodotto da AVIAPERVIA produzioni multimediali.

Lo spettacolo nasce da una riflessione sul senso della partenza e sulle ragioni del tornare a casa, un andata ed un ritorno al luogo di origine rappresentati simbolicamente dalla Terra e dal Vento.

“L’idea di fondo – ha spiegato il regista Antonio De Rosa – è che la partenza non è per se stessa un male, se non annulla le occasioni del ritorno, e che quest’ultimo è un’esperienza carica di spessore etico, se si torna con uno sguardo sereno e profondo.”

Una piccola odissea lucana la storia intelaiata sul canovaccio narrativo, che ruota intorno alla figura del bracciante Vito, al suo matrimonio, al suo allontanamento forzato per cercare lavoro e al suo ritorno. Un emigrazione, un viaggio che vuole pèrò rompere con gli stereotipi che descrivono il nostro Sud e la Basilicata quale territori passivi, di piagnistei e lagne.

In Terra e Vento non andrà in scena una Lucania felix, niente Federico II, niente briganti, nè calanchi, nè tuguri, ma una storia nuova ed attualissima che sarà interpretata, tra l’altro, da un cast di altissimo profilo del quale fanno parte, solo per citarne alcuni, Filippo Dini, Eva Immediato e Manola Rotunno.

Parte integrante dello spettacolo è la multimedialità ed interattività: gli spettatori – max 15 a serata – saranno coinvolti nell’azione teatrale in forma di promenade e parteciperanno alla scena. Per questa ragione sarà obbligatoria la prenotazione tramite il sito www.terraevento.it.

Terra e Vento è la prima tappa de Il treno degli incanti, progetto ideato da Antonio De Rosa, con l’obiettivo di valorizzare vicende, paesaggi e profumi dell’Alto Bradano, ed è inoltre sostenuto dal GAL Vulture Alto Bradano, dai comuni dell’area bradanica ed inserito nel Fesr Basilicata.

Stamane alla presentazione in conferenza stampa, tenutasi presso il Dipartimento Attività Produttive erano presenti oltre agli artefici del progetto, anche il sindaco di Oppido Lucano, Antonella Fidanza, e l’assessore regionale Pittella, che partendo dalla dicotomia emigrazioni-ragioni del tornare ha applaudito lo spettacolo “capace – ha detto – di parlare ai giovani”.

Share Button