Sold Out al Duni di Matera per Daniele Silvestri

Praticamente tutto esaurito, al Duni di Matera, per la tappa del tour teatrale di Daniele Silvestri, a dimostrare che la città capitale europea della cultura 2019 ha sete di musica live, soprattutto di qualità.

Daniele Silvestri al Teatro Duni di Matera

Daniele Silvestri al Teatro Duni di Matera

Il cantautore romano, in quasi tre ore di concerto, che avrebbe proseguito a oltranza se un improvviso black-out non lo avesse interrotto intorno a mezzanotte, ha omaggiato la città regalandole svariati suoi classici, disseminati qua e là in una scaletta imperniata però in gran parte sul suo ultimo disco, il fortunato, nonché maturo e più “intimista”, “Acrobati”.

Uno stile inconfondibile, quello di Silvestri, nella voce e nella penna, che è capace di reggere al tempo aggiungendo alla posta in gioco di una carriera ultraventennale sempre qualcosa in più ma senza mai strafare, premiato da un pubblico ormai di più generazioni.

Da una prima parte più raccolta, tra le quattro mura si una sua immaginaria casa in cui guida l’ascoltatore, Daniele Silvestri è poi passato a quella più “circense”, “nomade”, e sognante, regalando anche alcune reinterpretazioni in chiave gitana non indifferenti.

Terza parte, a chiudere, praticamente su richiesta, proponendo ciò che il pubblico pagante gli ha chiesto sui social e poi, al momento, in teatro. E’ qui che sono venute fuori le perle più pop del suo repertorio che, insieme a quanto proposto fino ad allora, ha riassunto al meglio l’anima artistica di Silvestri, che sa arrivare al cuore e alla mente in modo diretto o avvolgendoti pian piano, senza mai, neanche in quelle poche volte in cui potrebbe sembrare, essere banale.

Share Button