Steven Tyler (Aerosmith): a Matera ho scritto una canzone

L'intervista di Tyler al Corriere della Sera

L’intervista di Tyler al Corriere della Sera

In molti ricorderanno l’estate scorsa la presenza a sorpresa a Matera di Steven Tyler, il mito rock statunitense, a passeggio per i Sassi, al termine di un viaggio in Calabria per riabbracciare i suoi parenti.

Sui Social Network pullulavano scatti rubati e “selfie” con il frontman degli Aerosmith dal look inconfondibile con il suo cappello da cowboy e con un fisico che non mostrava i segni del tempo. Ebbene, alla vigilia del suo sessantaseiesimo compleanno, Steven Tyler, o meglio Stefano Tallarico, sul “Corriere della Sera”, ha annunciato una notizia che certo fa onore a Matera e ai suoi abitanti, aggiungendo un altro fan del jet set internazionale. Proprio tra i vicoli e le piazzette degli antichi rioni di tufo, il rocker ha annunciato di aver scritto una canzone.

“E’ una città bellissima – ha dichiarato al giornalista Andrea Laffranchi – mi ha colpito quella sensazione di essere in un posto senza tempo, sembrava di stare 3 mila anni fa, ero lì in strada, sotto la luna, guardavo le strade di pietra, la Cripta del peccato originale, i Sassi e l’ho scritta”. Un brano non ancora completato ma che probabilmente presto sarà eseguito sui palchi di tutti i continenti durante il tour degli Aerosmith, gruppo con alle spalle 44 anni di carriera e 150 milioni di dischi venduti.

La leggenda vivente dell’hard rock dopo aver vissuto a tutta velocità tra “sesso, droga e rock’n’roll” racconta la sua svolta: “Soltanto la musica dà senso alla vita; noi della band siamo degli sciamani che posso evocare le proprie memorie e possiamo mettere le nostre esperienze in una canzone e trasformarle in qualcosa che vive e respira”. Il fascino ancestrale di Matera vivrà e respirerà nelle parole di Steven Tyler. Intanto dal comitato Matera 2019 parte la proposta di un invito ufficiale al rocker per “il primo live” del brano nella Città dei Sassi.

Share Button