Presentato il cartellone del terzo " Pomarico Vivaldi Festival "

Matera. Il “Pomarico Vivaldi Festival” continuerà a vivere nel ricordo di chi lo ha fondato. Antonio Bonavista, curatore della kermesse promossa dal “Comitato per le celebrazioni vivaldiane” scoprì infatti che il compositore lombardo, era legato a Pomarico perché proprio nel paese materano nacque la madre Camilla Calicchio, a sua volta figlia di un sarto trasferitosi con la famiglia a Venezia. Un dato che venne scoperto e valorizzato da Bonavista, venuto a mancare lo scorso anno. Saverio Vizziello, in qualità di amico, di direttore del conservatorio di Matera e di direttore artistico del Festival Duni, non ha voluto disperdere il lavoro e l’attività di promozione portati avanti da Bonavista. Il 6 e il 7 agosto nei chiostri e nelle chiese del centro storico importanti novità caratterizzeranno la terza edizione del  “Pomarico Vivaldi Festival”. La rassegna musicale si aprirà nella chiesa di Sant’Antonio, con un concerto della flautista Natalia Bonello e della clavicembalista Claudia Di Lorenzo. Nel concerto conclusivo di domenica 7 agosto nel palazzo marchesale, si esibirà, invece,  l’orchestra del Conservatorio “Duni” che eseguirà un repertorio incentrato sulle celebri “Quattro stagioni” . Nel corso del Festival saranno anche assegnati tre premi, il “Pomarico Vivaldi Festival” al Conservatorio “Duni”, la prima edizione del premio “Antonio Bonavista” al direttore Vizziello, e il “Pomaricum” al sindaco, Giuseppe Casolaro. Non solo esecuzioni musicali ma anche  testimonianze, dibattiti e mostre.