I Dark Side a Matera per il Gezziamoci 2010

MATERA – Sullo sfondo chiari riferimenti floydiani, un imponente impianto di luci, laser e fumarole di rito, il tutto ben proporzionato alle dimensioni del teatro, il Duni di Matera. A salire sul palco sono stati, ieri sera, i Dark Side e per i numerosi appassionati e curiosi, è stato un vero e proprio tripudio di musica, effetti e sonorità. Perché visitare e rivisitare la magia floydiana è quasi una scelta di vita che va al di là della musica. Una miscela di effetti che, come tiene a sottolineare il chitarrista della band, Pierangelo Mezzabarba, nata qualche anno fa per ripercorrere le sonorità della mitica formazione britannica che ha letteralmente segnato un’epoca, rappresenta una vera e propria esperienza sensoriale per gli artisti e per il pubblico. Lasciare spazio alla musica e alle immagini, in questi casi, è l’unico modo per percepire la magia di quella che è stata una vera e propria serata-tributo ai Pink Floyd, con le straordinarie performance di Pierangelo Mezzabarba, appunto, ma anche di Claudio del Signore, batterista, Augusto Galli, bassista e cantante, Valentino Servettini, tastierista, Marco Cocchieri al Sax, Dario Pellegrini, alla chitarra, e Francesca Bruti e Giordana Gorla ai cori. Con la proposta dei Dark Side, ha colto quindi ancora nel segno l’offerta del cartellone 2010 del Gezziamoci. L’Onyx continua quindi a rendere omaggio ai gruppi e alle atmosfere rock che segnarono profondamente gli anni cinquanta e sessanta.

 

Share Button