A Matera il concerto tributo a Frank Sinatra

 

Un'immagine di Frank Sinatra

Matera – 22 marzo 2010. Gli eterni giovanotti della “Hot Jazz”, maestri intramontabili che hanno regalato alla città di Matera indimenticabili emozioni, pietre miliari nella storia musicale della nostra città, sono stati omaggiati ieri sera all’auditorium Gervasio, in un momento che ha segnato il passaggio di testimone alla “LJP Big Band” di Dino Plasmati. La “Hot Jazz “non morirà, grazie alla volontà di proseguire nell’avventura di artisti come Michelino Plasmati, Pietro e Tommaso Niglio, che per lunghi decenni hanno contribuito in maniera significativa alla diffusione della buona musica jazz e non solo. Un onore sicuramente per il direttore artistico e tutti i soci  di “MiFaJazz”, ma anche una grande responsabilità. Si è aperta così la serata all’auditorium “Gervasio”; Michelino Plasmati e suo figlio Dino con la Ljp Big Band hanno celebrato i cavalli di battaglia della “Hot Jazz”. Subito dopo, sul palco il Frank Sinatra inglese, Frankie Novak che con carisma, classe e qualità vocali evidenti ha riempito di ricordi le menti del pubblico presente in sala, che almeno una volta nella propria vita ha cantato brani come “Fly me to the moon” , “Let it snow” e “New York New York”. Brani che hanno reso Sinatra una leggenda mondiale; la musica di “The Voice” non ha accompagnato solo la storia degli Stati Uniti, rimarrà un mito, eternamente giovane. Un altro tassello, dunque,  per l’Associazione “MiFaJazz” che ben si incastona nella serie di successi, apprezzamenti di pubblico e di critica, fucina di giovani talenti e promotrice di grandi eventi nella nostra città.

.

.

 

Share Button