Nasce a Matera L’Officina del Jazz

Matera. L’associazione materana “MiFaJazz” è in piena attività per offrire ai musicisti e agli appassionati di musica, eventi di qualità , dischi e spazi adeguati. L’ultima idea che si sta concretizzando è l’Officina del Jazz, un luogo di ritrovo, nato per favorire gli incontri tra musicisti locali e musicisti internazionali. Si organizzeranno concerti, ma non solo: l’Officina del jazz si trasformerà in una sala di incisione, ma anche in una sala cinematografica e in un laboratorio sperimentale per le mostre fotografiche; il comune denominatore resterà la musica jazz. Il primo “Urban Club” della città avrà sede nella Palestra Light a Matera; l’inaugurazione è prevista per giugno in cui si organizzeranno i primi eventi e per poi pensare alla programmazione autunnale. Un progetto interessante, illustrato dal direttore artistico dell’associazione “MiFaJazz” Dino Plasmati e dal presidente onorario, l’avvocato Angelo Calculli, in linea con le altre inziative organizzate finora e che saranno riproposte visto l’ampio riscontro di pubblico. A cominciare dai concerti con artisti di fama mondiale, dopo il successo delle esibizioni live di Joy Garrison, Michael Rosen, Joyce Yuille, il 21 marzo all’auditorium Gervasio un altro grande evento: tributo a Franck Sinatra con il cantante inglese Frankie Novak che interpretà le più belle canzoni che hanno reso celebre Sinatra in tutto il mondo.  L’associazione sta inoltre lavorando per la produzione di un disco con la nuova etichetta tutta materana, Jazzing Records, inciso dalla cantante Rosa Emilia Diaz, altra grande ospite nella città di Matera. Un altro evento di rilievo a cura di “MiFaJazz”, unico in Europa, è il festival internazionale delle Big Band che lo scorso anno ha visto esibirsi nelle principali piazze materane 120 musicisti. “MiFaJazz”, inoltre, sta promuovendo una card associativa; convenzionati con una serie di aziende,  consentirà di ricevere numerosi vantaggi.

 

Share Button