“La lingua geniale: nove ragioni per amare il greco” nel libro di Andrea Marcolongo presentato a Matera

Presentato nell’ex ospedale San Rocco, il volume di Andrea Marcolongo “La lingua geniale: nove ragioni per amare il greco”.

Per molti è ancora oggi un ricordo spiacevole dei tempi del Liceo Classico, per altri può essere un ottimo spunto per prendere conoscenza di una lingua complessa, ma affascinante.

“La Lingua geniale- nove ragioni per amare il greco” un volume edito per i tipi degli Editori Laterza, è stato presentato ieri a Matera, nell’ex ospedale San Rocco, per iniziativa del Comitato Promotore Club Unesco di Matera, della Dante Alighieri cittadina e della Libreria Di Giulio.

La Marcolongo, grecista e insegnante di greco, con un passato di “Ghost Writer” per un presidente del Consiglio dei Ministri, ha voluto rendere omaggio a una lingua che molti odiano e pochi conoscono.

Ovviamente si tratta del greco antico, dove sono presenti alcuni vocaboli ancora oggi in uso nel greco moderno e in altre lingue europee, dove una “a” ovvero un’Alfa posta davanti a una parola inverte totalmente il senso della parola stessa. E poi le particolari prospettive aperte dal duale (ovvero un’unità inscindibile formata da due componenti) o dall’ottativo.

Andrea Marcolongo – scrittrice (grecista e insegnante di greco)

La presentazione del libro (anticipata da un vivace incontro mattutino con gli alunni del Liceo Classico “E.Duni”), ha avuto l’attenzione di un pubblico contrassegnato, tra l’altro, da molti ex liceali.

Veronica Mèstice del c.p. club Unesco ha svolto l’introduzione, mentre gli interventi di Stefania De Toma, coordinatrice del Comitato e di Maria Luisa Maìno, della “Dante Alighieri” hanno impreziosito l’evento. (G.S.)

Share Button