Presentata a Matera la XIX Edizione del “Premio letterario nazionale Carlo Levi”

“Il premio letterario è stato il punto di partenza di tutto quello che oggi, Aliano, culturalmente rappresenta”.

Parole di ringraziamento e di orgoglio riempiono la conferenza stampa di presentazione della “XIX Edizione del Premio Letterario Nazionale Carlo Levi”, presso Palazzo Lanfranchi a Matera; ideato dal Circolo Culturale “Nicola Panevino”, con il Parco Letterario “Carlo Levi” ed il Comune di Aliano, questa XIXesima edizione giunge in concomitanza con la candidatura della cittadina a Capitale Italiana della Cultura per il 2018. La premiazione avverrà il 29 Ottobre ma già lunedì scorso, si è riunita la giuria tecnica presieduta da Raffaele Nigro che ha già indicato i vincitori:

  • Per la sezione narrativa nazionale: il libro “APPIA” di Paolo Rumiz;
  • Un ex-equo per la sezione saggistica nazionale: Nicola Coccia con il libro “L’arse argille consolerai” e Christine Farese Sperken con il libro “La pittura dell’800 in Puglia
  • Per la Sezione Narrativa/Saggistica Regionale: Nicola Montesano con il libro “Grassano Melitense Memoria e Territorio”
  • Per la sezione Tesi di Laurea su Carlo Levi: Rossella Pace dell’Università degli Studi di Salerno con la tesi “Il lessico magico di Aliano”.
  • E il premio speciale della giuria invece è stato dato a Francesco Di Tria e Angelo Cipollone con la pubblicazione “il Blu e il Rosso nel Mediterraneo colori di un millennio – Dalla Trinità di Venosa alla trinità di Metaponto-Bernalda”.premio-letterario-carlo-levi-2016

Forte è la volontà di tutti gli attori che credono fortemente nella candidatura di Aliano a Capitale Italiana della Cultura nel 2018,consapevoli di essere i più piccoli rispetto alle altre 21 città italiane in gara per densità di popolazione, ma culturalmente densa di eventi e percorsi che possono essere d’esempio per altri piccoli comuni lucani, che costruendo una strategia basata sulla cultura,possono evitare lo spopolamento.

Share Button