A Matera anteprima nazionale del volume “Rosso Anita”

MATERA – Alle figure di Giuseppe e Anita Garibaldi la storia ha quasi sempre riservato due descrizioni separate. In “Rosso Anita. Garibaldi, l’amore, la patria”, presentato ieri a Matera in anteprima nazionale, su iniziativa dell’Associazione Indipendente Donne Europee, Claudio Modena traccia soprattutto la ricostruzione di una vita di coppia, lasciando emergere più e meglio che in passato le caratteristiche di un amore. Un rapporto che costituì una tappa fondamentale e segnò la vita del Nizzardo, con la nascita del primogenito Menotti e di Teresita e l’impresa della repubblica romana, nel 1848 – 49. Storia e narrativa sono le due chiavi di lettura adottate da Modena, che nel volume riesce a far emergere un elemento fondamentale: la storia d’Italia è fatta anche di donne straordinarie. Una serata dedicata alla figura femminile dunque, con la presentazione di un libro che è un’appassionante osservazione e considerazione di una delle più importanti personalità della nostra memoria, una riflessione sul ruolo della donna nella storia e nella nostra contemporaneità, come tiene a sottolineare il presidente nazionale Aide, Anna Selvaggi. Alla presentazione ha preso parte anche Silvana Galeone, che ha curato le illustrazioni del libro, con un tratto fresco ed espressivo. L’iniziativa conferma quindi la particolare sensibilità dell’Associazione Aide verso le donne e la loro creatività.

 

Share Button