Questa opzione resetterà tutto il contenuto come predefinito

Reset

L’accordo Lucana Film Commission e Rete Cinema Basilicata a sostegno di produzioni e professionisti del settore

Un accordo di cooperazione tra Lucana film commission (Lfc) e Rete Cinema Basilicata è stato firmato ieri, a Matera, nell’ambito della giornata di apertura del sesto Meeting internazionale dei giovani produttori Agpci.

“Uno dei momenti più significativi della mia esperienza di direttore della Lfc – ha sottolineato Paride Leporace, che ha firmato l’accordo insieme al presidente di ‘Rete Cinema, Antonello Faretta – è il raggiungimento di questo protocollo di intesa con Rete Cinema Basilicata, la più rappresentativa associazione professionale presente in regione. Il mio personale ringraziamento al governatore Marcello Pittella per l’indirizzo politico dato alla concertazione di un vitale comparto dell’industria culturale della Basilicata. Grazie anche al Consiglio di amministrazione della Film Commission per l’impegno profuso nel raggiungimento di questo accordo di cooperazione con Rete Cinema Basilicata. A Rete Cinema rinnovo la richiesta di essere pungolo costante della nostra azione per una sempre più proficua collaborazione comune utile ad accrescere il comparto del cinema e dell’audiovisivo in regione”. Attraverso incontri trimestrali i due Enti, “ciascuno nelle proprie competenze ed autonomie – è spiegato in un comunicato – collaboreranno per definire i criteri di premialità dei bandi pubblici di settore a sostegno e tutela delle produzioni e dei professionisti lucani del settore. La collaborazione punterà ad incentivare percorsi di formazione e alta formazione professionale destinati tanto ai professionisti del settore quanto alle nuove imprese e alle nuove leve lucane della settima arte. Questa sinergia punterà altresì ad accelerare il percorso di introduzione di una apposita e necessaria Legge Cinema regionale”. Secondo Faretta, “è un momento storico per la nostra regione e per tutto il distretto lucano del cinema e dell’audiovisivo. Con questa importante intesa di collaborazione si pongono le basi per una sempre maggiore inclusività delle imprese e dei lavoratori lucani del settore”.

Share Button