Presentato il cortometraggio “Zero killed”

Il cast di "Zero killed"

MATERA – Si torna a girare a Matera, location sempre più preferita per produzioni cinematografiche, ultimamente soprattutto indipendenti. Sono iniziate, infatti, tra la città dei Sassi e Miglionico, le riprese di “Zero killed”, un cortometraggio scritto, sceneggiato e diretto da Amila Aliani, e intepretato dagli attori Paolo Ricca, Pietro Faiella e Giulia Weber. Si tratta di un thriller a sfondo psicologico, che vuole anticipare un film più organico, che rappresenta il viaggio a ritroso nella mente di un giovane uomo, fino ai traumi vissuti da bambino, per affrontare e razionalizzare un senso di colpa oscuro, del quale alla fine, dopo l’incontro coi personaggi del suo passato, conoscerà le ragioni. Un plot sicuramente diverso dagli standard storico-biblici che le produzioni ambientate a Matera sono solite raccontare e che, almeno nelle ispirazioni, si rifà un po’ alla cinematografia complessa e visionaria di David Lynch. Tutto romano lo staff, supportato da maestranze e professionisti locali soprattutto per la logistica, e tutte in interni le riprese, a Matera in un locale del centro storico, il “Camera Club”, e a Miglionico nel Castello e nel Palazzo del Convento. Tre giorni di lavorazione in tutto, poi il montaggio e, da luglio, la diffusione attraverso la rete su un sito internet dedicato, cui seguirà la presentazione al Lucania film festival di Pisticci.