Matera, oggi e domani le Giornate Fai d’Autunno

Matera, 12 Ott – I volti contadini del telero “Italia 61” di Carlo Levi a Palazzo Lanfranchi e quelli dei bassorilievi policromi delle opere in cartapesta dell’artista spagnolo Josè Ortega, nella “Casa” dei rioni Sassi, fino alle immagini dell’arte ispanica negli Ipogei Motta: sono alcuni dei 14 luoghi e attrazioni aperti a Matera, Capitale europea della cultura 2019, per le Giornate Fai d’autunno.
Ad apprezzarli sono i numerosi turisti, molti dei quali stranieri, accompagnati da ciceroni in erba delle scuole medie superiori e inferiori. Come ha fatto una coppia di ragazzi agli ipogei Motta, vestiti in abiti tradizionali e quelli che parlano di musica, cinema, poesia  descrivendo davanti a Palazzo Lanfranchi l’esperienza materana di Giovanni Pascoli. E in altri luoghi del centro Pier Paolo Pasolini e il suo “Il Vangelo Secondo Matteo”, il maestro Nino Rota o, in serata, il regista e traduttore di opere teatrali Gerardo Guerrieri.

 

L’itinerario del Fai porta anche alla collina del Castello e alla storia mista a leggenda del Conte Giovan Carlo Tramontano e all’incompiuto maniero cinquecentesco, per poi raggiungere la
nuova sede dell’Università e descrivere il progetto che ha portato alla riconversione dei manufatti ospedalieri in Campus dell’Ateneo di Basilicata.

 

Gli appassionati di escursionismo tra terra e cielo sono invece attratti dalle visite fuori porta lungo la vecchia statale Appia, con le tappe alla Cava del Sole dove è visibile il lavoro dei “cavamonti” del tufo che ha consentito negli anni la realizzazione di uno spazio suggestivo per lo svolgimento degli eventi di Matera 2019. E proseguendo si giunge a Murgia Terlecchia, sede del Centro di geodesia spaziale “Giuseppe Colombo”, nell’anno dei 50 anni dallo sbarco dell’uomo sulla luna.

 

Di interesse storico e archeologico la tappa a 12 chilometri da Matera sul colle di Timmari, per una visita alla chiesa medievale di San Salvatore.

 

Nei rioni Sassi, oltre alla Casa di Ortega, la visita a Palazzo Bronzini che ospita le attività del Circolo culturale “La Scaletta” e all’Ente parco della Murgia, che offrono spunti per parlare di conservazione del patrimonio e di restauro con una sosta al Piano alla scuola dell’Istituto centrale del restauro. (ANSA)

 

Di seguito il link per scoprire tutti gli itinerari a Matera: https://www.fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-autunno/i-luoghi-aperti/?comune=MATERA

Share Button