Dopo il Vaticano, il presepio di sabbia di Jesolo arriva a Matera

Jesolo (Venezia), 2 ott – Il presepio di sabbia “Sand Nativity” di Jesolo verrà ospitato da Matera Capitale europea della Cultura 2019, dopo l’esperienza in Vaticano del Natale 2018.
L’invito a realizzarlo nella città lucana è arrivato dall’Associazione culturale Matera Convention Bureau che da dieci anni organizza il “Presepe vivente nei Sassi di Matera”. Nei giorni scorsi una delegazione guidata dall’assessore al Turismo Flavia Past e dai tecnici di Jesolo Patrimonio è stata in visita a Matera per verificare la fattibilità del progetto e avviarne il percorso.
Il bassorilievo creato dalla città di Jesolo sarà parte della terza edizione della Mostra nazionale dei presepi d’Italia negli spazi espositivi dell’ex Ospedale San Rocco, nel cuore del centro storico materano.
“Jesolo segna un altro eccezionale risultato – afferma il sindaco Valerio Zoggia – portando l’esperienza di Sand Nativity e la sua bellezza in un luogo straordinario. Abbiamo ancora negli occhi e nel cuore le immagini della scultura realizzata nel 2018 in piazza San Pietro. Ora incontriamo Matera, città dal passato millenario, patrimonio Unesco e punto di incontro della cultura europea in questo 2019.
Il nostro presepe, intuizione tutta jesolana che con un materiale semplice come la sabbia crea arte, trova in Matera, nei suoi Sassi, nelle pietre con cui è  fatta, un legame speciale segno di come l’ingegno dell’uomo sappia trasformare con le proprie mani la materia prima in cultura”.
Foto (Facebook “Jesolo Sand Nativity”)
Share Button