Matera, “Salvador Dalì, la persistenza degli opposti” a dicembre inaugurazione della mostra

Sarà inaugurata il prossimo primo dicembre presso il complesso rupestre di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci a Matera la mostra Salvador Dalí – La persistenza degli Opposti organizzata dalla Dalí Universe, società specializzata in Salvador Dalí che gestisce una delle più grandi collezioni private di opere d’arte dell’artista al mondo.

La Dalí Universe è stata affiancata nell’organizzazione dal Circolo La Scaletta, associazione culturale impegnata da oltre mezzo secolo nella conservazione e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e ambientale della città, e dal Comune di Matera, impegnato nelle installazioni esterne sul territorio urbano.

L’esposizione, che sarà aperta al pubblico dal 2 dicembre, è stata curata da Beniamino Levi presidente della Dalí Universe, con il supporto di Marco Franchi general manager della società, la direzione artistica di Roberto Pantè e con il coordinamento delle attività internazionali di Patrizia Minardi.

La mostra costituisce un viaggio tematico che indaga all’interno della psicologia e dell’ispirazione artistica di Dalí, incastonato nella cornice storico millenaria dei Sassi di Matera e presenta circa 150 opere tra sculture grandi e piccole, illustrazioni, opere in vetro e arredi dell’artista, coniugate a una serie di exhibit multimediali che rendono il percorso multisensoriale e arricchiscono la percezione emozionale dello storytelling espositivo.
Quattro temi cari all’artista si susseguono nel percorso museale. Quattro dicotomie, il tempo, millenario e fugace, l’involucro duro e il contenuto molle, la dialettica tra religione e scienza, la metamorfosi della realtà in surrealtà, accompagnano il visitatore nella conoscenza del maestro catalano, in una mostra unica nel suo genere e fortemente innovativa rispetto a tutte le precedenti esposizioni dedicate a Dalí. 

Ologrammi, realtà virtuale, proiezioni 3D, video mapping, sono fra gli exhibit di forte impatto sensoriale prodotti dalla società Phantasya srl, che completano la fruizione delle opere dell’artista e definiscono una esperienza completa e totalmente immersiva. La presenza di un’area cinema con la proiezione di un docufilm dedicato alla mostra e di un laboratorio multimediale a scopo didattico rendono la mostra fortemente interessante per un pubblico più ampio e anche più giovane.

 

Il sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri, esprime “vivo apprezzamento per l’alleanza operata dal Circolo la scaletta e dalla società Dalì Universe relativa all’organizzazione della grande mostra di Salvador Dalì”.

Le opere dell’artista spagnolo saranno ospitate nella cornice delle chiese rupestri di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci mentre tre grandi sculture sono state posizionate nel centro storico e nei Sassi.

“In attesa del giorno dell’inaugurazione – aggiunge De Ruggieri – la città sta vivendo la testimonianza artistica di Dalì con la collocazione in città di tre grandi sculture originali certificate e autentiche: l’Elefante spaziale (piazza Vittorio Veneto – via San Biagio), il Pianoforte surreale (piazza San Francesco) e la Danza del tempo (via Madonna delle Virtù). Con tali opere si rafforza la dignità urbana di Matera e la sua proposta culturale nella imminenza del 2019.

Ancora una volta il Circolo La Scaletta – conclude il sindaco – con discrezione e con concretezza ha offerto un arricchimento della dignità culturale di Matera.

Le tre grandi opere scultoree di Salvador Dalì stanno esaltando il valore urbano della città ed esprimono un colloquio sublimante con gli spazi che le ospitano. E’ la testimonianza di quanto possa valere l’apporto gratuito di una associazione civica che serve, da 60 anni, Matera. Per questo il Comune esprime attestazioni di riconoscente gratitudine per l’alta qualità culturale della iniziativa”.

Dalí Universe
La Dalí Universe è diretta da Beniamino Levi, mercante d’arte e collezionista italiano che ha lavorato con Dalí negli anni ‘60. Beniamino Levi era affascinato dall’abilità di Dalí nell’utilizzare mezzi diversi per esprimere la sua arte e ha dedicato tutta la vita a collezionare opere di Dalí, concentrandosi sulle creazioni tridimensionali. Levi iniziò a collezionare opere di Dalí quando aprì la Galleria Levi a Milano nel 1955. Beniamino Levi non è solo un esperto di Salvador Dalí e di Arte Moderna riconosciuto a livello mondiale, lui c’era quando tutto è successo.
La collezione Dalí Universe presenta la più ampia raccolta di sculture in bronzo, mobili surrealisti, oggetti in oro, sculture in vetro, grafiche autografe, gouache e molte altre opere d’arte di Salvador Dalí. Questa collezione unica, assemblata con passione negli ultimi 40 anni, parla da sé: si tratta infatti di una delle più importanti collezioni al mondo di sculture e opere tridimensionali di Dalí.

Phantasya
Progettazione e realizzazione del percorso sono a cura dell’azienda napoletana Phantasya. Phantasya, azienda leader in Italia per la produzione di contenuti multimediali, Cultural Heritage, grafica 3D e realtà aumentata, è da sempre azienda fautrice della promozione delle tecnologie digitali, per la promozione e il rilancio dei siti architettonici e turistici. La persistenza degli Opposti è per Roberto Pantè direttore creativo di Phantasya anche il suggello di una più che decennale attività nel settore, iniziata in anni in cui tali produzioni sembravano più confinanti con la fantascienza che con il quotidiano, e definitiva consacrazione di un percorso sempre indirizzato verso l’innovazione tecnologica.

 

 

Share Button