A Matera primo appuntamento col progetto "Artigiani 5D"

Artigianato - Matera - SassiLa Cna di Matera torna a investire sugli antichi mestieri col progetto “Artigiani 5 D”, nell’ambito di un più ampio percorso di valorizzazione già avviato da qualche mese in collaborazione con la Fondazione Le Monacelle.

E quando si parla di lavorazioni artigianali, nella città dei Sassi, si parla soprattutto di cartapesta, terracotta e tufo, lavorazioni ben conosciute dai maestri Michelangelo Pentasuglia, Pietro Colapietro e Giuseppe Rizzi che, nel complesso de Le Monacelle, hanno tenuto tre differenti workshop riservati agli studenti dell’istituto tecnico per il turismo “Algarotti” di Venezia.

“Artigiani 5 D”, infatti, nasce in collaborazione con un’agenzia turistica materana come modo nuovo e diverso di intendere la gita scolastica, ovvero, spiega Leonardo Montemurro, presidente di Cna Matera, trasferendo “ai ragazzi, in un momento come questo dove l’elettronica e le nuove tecnologie sembrano imperare, alcune nozioni alla base delle principali lavorazioni artistiche e tradizionali artigianali, espressione del territorio materano”.

Un’idea che, conclude Montemurro, “ha trovato da subito la piena condivisione del dirigente della scuola veneziana e che vorremmo far diventare un progetto strutturato per contribuire ad integrare l’offerta turistica di Matera, anche in previsione del 2019”.

Share Button