Il “tratto graffiante” di Giulio Giordano conquista Dylan Dog & Co

Giulio Giordano

Giulio Giordano

Un sogno abbozzato dall’infanzia, quasi sul punto di essere cancellato, poi realizzato. Da lunedì scorso, è in edicola il nuovo numero de “Le Storie”, collana riservata a giovani promesse edita da Bonelli. Una casa editrice tra le più importanti d’Italia e d’Europa e che ha dato i natali alle celebri strisce di Tex, Zagor e Dylan Dog, dove dopo anni di gavetta è approdato il fumettista potentino Giulio Giordano.

“I Due Re”, scritto da Paola Barbato, ricalca in pieno lo stile noir dei personaggi bonelliani. Qui Giulio ci ha messo ovviamente del suo, conquistando con il particolare “tratto graffiante”.

I Due Re - copertina

I Due Re – copertina

Cresciuto tra i mosaici di papà Vito e mamma Antonia, Giulio condivide la genialità artistica di famiglia con il fratello Silvio e la sorella Valentina. Un percorso affatto semplice e che finalmente gli consentirà di personalizzare i nomi più famosi del genere fantasy. Spulciando tra i lavori c’è spazio un pò di lucanità: dalla storia de “I Cruschi di Manzù”, che verranno gustati all’Expò di Milano, ad un prossimo canovaccio incentrato sull’antieroe regionale per antonomasia.