L’arte incontra il “tipico”: progetto lucano di “MenSALe” all’iniziativa romana della Società Geografica Italiana

Dettaglio de La tavola celeste - La Luna al Guinzaglio

Dettaglio de La tavola celeste – La Luna al Guinzaglio

Il 22 febbraio e il 15 marzo 2014, il Progetto MenSALe (Mense Storiche e Artistiche Lucane). Storie e rappresentazioni della cultura dell’alimentazione regionale, dell’IBAM CNR, partecipa all’evento della Società Geografica Italiana e di Roma Capitale “Territori Bio Tipici. Quando il biologico incontra il prodotto tipico” che si terrà a Roma presso Palazzetto Mattei, Villa Celimontana, Via della Navicella, 12, con l’esposizione della mensa più artistica e particolare della Basilicata odierna: La Tavola Celeste realizzata dall’Associazione La Luna al Guinzaglio.

Territori Bio Tipici è l’iniziativa della Società Geografica Italiana dedicata alla tipicità dei prodotti stagionali, al biologico e alla cultura rurale che si svolgerà in due distinte giornate – domenica 22 febbraio e domenica 15 marzo – rivolte a visitatori di tutte le età, con laboratori di cucina, fotografia e di lettura, degustazioni e nuove creatività e visioni legate a questo argomento.

Il Progetto PO FESR 2007/2013 MenSALe (Mense Storiche e Artistiche Lucane). Storie e rappresentazioni della cultura dell’alimentazione regionale, dell’IBAM CNR e del quale è responsabile scientifica Antonella Pellettieri, sta portando avanti per la Basilicata un processo nuovo di conoscenza multidisciplinare ed interdisciplinare dei paesaggi culturali della Storia dell’alimentazione e come detto in un comunicato della stessa associazione “intende ricostruire le vicende legate al mondo dell’alimentazione e delle produzioni alimentari, esaminando i differenti contesti socio-economici e culturali della regione Basilicata, classificando i manufatti per la raccolta, la conservazione, la trasformazione, il trasporto, la cottura e il consumo degli alimenti nella storia, conduce inevitabilmente alla trattazione ed all’analisi delle politiche economiche agrarie e commerciali correlate”.

Importante, data la natura di ricerca del progetto è lo “studio delle tradizioni agricole, alimentari e culinarie oggetto di produzioni artistiche e documentarie o tramandate oralmente”.

Nel lavoro di ricognizione e di raccolta dati sull’argomento nella regione lucana, non poteva non avere un ruolo particolare “La Tavola Celeste” realizzata dall’Associazione “La Luna al Guinzaglio” del Salone dei Rifugiati di Potenza che consiste in una “installazione interattiva che trae la sua ispirazione dalla lettura del testo di Francesco Niccolini ‘Il Grande Orologiaio’ e racconta un viaggio poetico nell’Astronomia attraverso un lungo tavolo costellato di oggetti provenienti dal mondo della cucina”

La Tavola Celeste rappresenta il piano di lavoro di un grande cuoco che, con un’armoniosa danza di strumenti e utensili, cucina il tempo, apparecchia gli anni, ricerca ed inventa portate da offrire al sapere popolare, in una dimensione in cui il “sapere” è anche un “avere gusto”.

L’esposizione è permanente dal 22 febbraio al 15 marzo 2014 ed è possibile visitarla previa prenotazione al numero 06.7008279 – Società Geografica Italiana.

Il programma per il giorno 22 febbraio prevede, alle ore 10,00, la presentazione e i saluti istituzionali a cui parteciperanno Antonio Bernardo, Simone Bozzato, Carlo Hausmann, Estella Marino e Antonella Pellettieri.

Dalle 10,30 e fino alle 18,00, si prevedono un laboratorio su come si fa il formaggio, uno show cooking, delle degustazioni, un laboratorio di lettura e di fotografia, La Tavola Celeste e la proiezione del Film Just Eat It – A food waste story di Grant Baldwin (Festival Cinemambientale di Torino).

Share Button