Matera 2019: presentato il progetto “Cadmos”

DSC07159MATERA – Saranno le 8 video istallazioni dell’artista Maria Grazia Pontorno, a inaugurare domani, con “Una porta verso Matera 2019”, il progetto Cadmos che, nei prossimi quattro anni, fino al 2013, coinvolgerà 27 paesi europei, portando, nella città dei Sassi, ogni due mesi un artista emergente. Il progetto, promosso dall’Associazione Matera2019, è stato presentato questa mattina a Matera, nel corso di una conferenza stampa, presso la sala convegni di “Progetto Arte”, alla presenza, fra gli altri, del Presidente della Provincia, Franco Stella, del presidente e del vice presidente di Matera2019, rispettivamente Francesco Salvatore e Vito Epifania e della Redattrice del Progetto, Ilaria D’Auria. Il percorso finora tracciato da Matera2019, ha osservato Salvatore, è in linea con le aspettative. Sono state coinvolte le istituzioni locali, come Comune, e Provincia, mentre è stata concordata col presidente della Giunta Regionale, Vito De Filippo, una presa di posizione diretta. Perseguita inoltre, ha continuato Salvatore, la strada dell’accordo sociale con le Associazioni mentre la creazione di un comitato promotore, fra pubblico, privato e associazioni, è un obiettivo che si cercherà di centrare entro la fine dell’anno. Giungere alla candidatura della città dei Sassi, a capitale Europea della Cultura per il 2019, è un impegno che deve coinvolgere tutti, APT compresa, ha invece ribadito Stella. Si vince tutti insieme, ha osservato il Presidente della Provincia, o si perde tutti insieme. L’artista, Maria Grazia Pontorno, come ha ricordato Filomena Cancellaro, dirigente scolastico del liceo artistico, incontrerà domani i ragazzi della scuola: il primo di una serie di incontri che, nel lungo percorso del progetto, fino al 2013, vedranno coinvolto anche il sistema scolastico.

 

Share Button