Beni culturali: accordo fra Regione Basilicata e le diocesi

Francesco Cupparo, assessore alle Attività produttive, al Lavoro, alla Formazione e allo Sport Basilicata

Potenza, 07 nov– La Regione Basilicata e le arcidiocesi e diocesi lucane hanno firmato un accordo per l’attuazione di “Interventi per la tutela e la valorizzazione e la messa in rete del patrimonio culturale”, che prevede una spesa di 4,3 milioni di euro a valere sull’Asse “Tutela dell’Ambiente ed uso efficiente delle risorse“.

L’accordo – raggiunto in seguito a un incontro tra la Conferenza episcopale lucana e il presidente della Regione, Vito Bardi, secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa della giunta
regionale – è stato firmato dall’assessore alle attività produttive, Francesco Cupparo, da monsignor Salvatore Ligorio per l’arcidiocesi di Potenza-Muro Lucano-Marsiconuovo, da monsignor Vincenzo Orofino per la diocesi di Tursi-Lagonegro, e da monsignor Ciro Fanelli per la diocesi di Melfi-Rapolla-Venosa.

La scelta della Conferenza episcopale di Basilicata, hanno spiegato i vescovi, “ha individuato interventi in un vasto territorio, in quanto si tratta di emergenze di notevole valore architettonico, artistico, culturale, religioso e con forte valenza turistica ma che per le condizioni di fatiscenza in cui versano non possono essere fruiti”. La strategia, ha evidenziato Cupparo, “è di aumentare l’offerta attrattiva della Basilicata in questo particolare momento di visibilità quale riflesso di Matera Capitale Europea della Cultura mettendo in rete attrattori culturali di notevole pregio”. (ANSA)

Share Button