Le Tavole di Heraclea da Napoli tornano a Policoro per i 50 anni del museo nazionale della Siritide

“La città di Policoro ,in occasione del cinquantenario dell’inaugurazione del Museo archeologico nazionale della Siritide, ospiterà le famose tavole di Heraclea rinvenute nel 1732 nell’attuale territorio del paese del Materano e custodite nel prestigioso museo archeologico nazionale di Napoli”. Ad annunciarlo l’onorevole pentastellato Gianluca Rospi che ha sostenuto e accelerato il processo mentre la
direttrice del Polo Museale della Basilicata, Marta Ragozzino, si sta adoperando per ottenere il nulla osta definitivo dal collega direttore del Polo Museale di Napoli per trasferire i preziosi reperti.Questo importante reperto – spiega Rospi – è tra i documenti più significativi riguardanti la trasformazione agraria, la proprietà fondiaria e i relativi modi di sfruttamento della terra all’epoca del mondo greco. Nella faccia posteriore delle tavole invece è riportato il primo esempio di Lex Municipalis, promulgata da Gaio Giulio Cesare, dove sono indicate norme generali sulla organizzazione amministrativa e sociale delle città romane. Nell’anno in cui Matera e il suo territorio rappresentano la cultura in Europa, anche Policoro avrà dunque un suo orgoglio culturale, quello di esporre, per i 50 anni dall’inaugurazione del suo museo nazionale, le famose Tavole di Heraclea. Finalmente i cittadini di Policoro potranno ammirare da vicino il prezioso tesoro archeologico dell’antica città di Heraclea trovato nel greto del fiume Cavone in territorio lucano.”

Share Button