Matera 2019. Il progetto ‘Future digs’ per riflettere sulla cultura che verrà

Un cantiere di idee che guardi al futuro per spingere il pubblico a una riflessione sulla cultura che verrà. La Capitale europea della Cultura 2019 anche “Future digs”, il progetto della Fondazione Matera-Basilicata 2019 che si svilupperà in quattro capitoli, tutti caratterizzati dalla parola “Lezioni”. Ci saranno quindi Lezioni di cinema, di storia e di democrazia e infine le Lezioni materane. “Con Future Digs – evidenzia il direttore generale della Fondazione, Paolo Verri – avviamo un percorso di riflessione sul nostro presente e sulle sfide future con alcuni storici, intellettuali, ricercatori contemporanei, per riportare Matera al centro del dibattito culturale europeo”.
Il primo appuntamento, in collaborazione con la Lucana Film Commission, fissato per il 7 febbraio, al Cinema Piccolo, con “Lezioni di cinema. Tatti Sanguineti racconta il passato, il presente e il futuro della settima musa”. Poi toccherà a Bruno Gambarotta e Antonio Andrisani. “Nello spirito del dossier di candidatura – sottolinea Paride Leporace, direttore della Lucana Film Commission – la Fondazione ha compiuto una riflessione partecipata sul contemporaneo, coinvolgendo esperti di chiara fama e partner molto autorevoli. E Tatti Sanguinetti sarà un mentore strepitoso, come strepitosa la sua intelligenza, per riflettere sul cinema di ieri, oggi e domani”. Il 9 febbraio, alla Casa Cava, cominceranno invece le “Lezioni di storia. Oltre i confini”. La migrazione come trasformazione di s e degli altri affrontata in questo ciclo di lezioni, in collaborazione con Editori Laterza. Ad aprire la
rassegna sarà Alessandro Barbero con una lezione sul tema “Ai confini dell’Europa: da Adrianopoli a Poitiers”. A seguire le lezioni di Franco Farinelli, Franco Cardini, Simona Colarizi, Alessandro Portelli. “Le Lezioni di Storia Laterza – spiega l’editore Alessandro Laterza – non potevano mancare
all’appuntamento con Matera 2019. Questa iniziativa, che rappresenta ormai uno dei tratti pi qualificanti dell’attività della nostra Casa editrice, infatti in totale sintonia con lo spirito della Capitale europea della cultura”. Dopo il primo incontro, tenutosi di recente a Milano, per “Lezioni di democrazia”, il 19 febbraio, a Bruxelles, con Yves Sintomer, professore del Centre Marc Bloch, si terrà il secondo appuntamento di “People have the Power”, il ciclo di incontri in collaborazione con Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Il 27 febbraio, poi, a Matera, il terzo incontro con Giovanni Moro sul tema “Democrazia : il potere di realizzare”. Sempre il 19 febbraio, ma in questo caso nella Città dei
Sassi, si aprir il sipario sulle “Lezioni materane”, incontri mensili organizzati insieme a Rai Radio3 “per riprendere le riflessioni avviate nel 2011 con Materadio sulle culture d’Europa”. Il primo a partecipare sarà il filosofo Domenico de Masi. E l’8 marzo, alla Casa Cava ospiterà l’Anteprima di Biennale Democrazia, progetto di Città di Torino realizzato da Fondazione per la Cultura e Polo del ‘900, con una lectio magistralis dell’astrofisica Ersilia Vaudo Scarpetta. L’incontro  realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo. A novembre, infine, la seconda fase di Future Digs, in
collaborazione con l’Università della Basilicata, con una conferenza di ‘Reds’, una rete internazionale di designer. Alcuni studiosi di fama internazionale si confronteranno sul tema della “legacy” declinata secondo quattro parole chiave: “Remoteness, Metabolisms, Challenges, Sharings”.

Share Button