Egidio Romualdo Duni: rilancio internazionale del compositore materano

Matera. Al via ufficialmente il progetto del Conservatorio di Musica di Matera sulla rivalutazione dell’opera e della figura di Egidio Romualdo Duni con la messa in scena dell’opera comica “L’isola dei Pazzi” e la prima giornata di studio sul compositore materano. Un musicista particolarmente apprezzato e conosciuto all’estero e che grazie a questo progetto, sostenuto dal Miur, dalla Regione Basilicata, dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, dal Comune di Matera e dall’ Università della Basilicata, sarà conosciuto anche da un pubblico più vasto, attraverso l’opera di musicisti e di studiosi, come il professore Dinko Fabris coordinatore del Comitato Duni, musicologo dell’Università della Basilicata, le professoresse Maria Antonietta Cancellaro e Nunzia De Falco docenti di Storia della Musica, la professoressa Michela Grossi bibliotecaria, il professor Fabrizio Festa docente di Musica Elettronica, tutti insegnanti del Conservatorio materano. Insieme a loro, gli allievi che hanno realizzato la produzione de “L’Isola dei Pazzi”. Un’opera comica in due atti, diretta da Nanni Coppola ed eseguita dall’Orchestra Sinfonica del Conservatorio diretta da Deborah Tarantini., con canto e dialoghi come nella migliore tradizione dell’opera-comique. L’opera è ambientata in una clinica diretta da un giovane medico, assistito da un’infermiera. È il suo primo giorno di lavoro ed è ossessionato da alcuni pazzi che reclamano la libertà.

Il percorso delineato dal Comitato Scientifico prevede anche la firma di Protocolli di intesa con Istituzioni, Enti, Biblioteche ed Archivi per il reperimento e l’acquisizione dei fondi, la consulenza di studiosi ed esperti di settore, la digitalizzazione del patrimonio Duni , la costituzione di un “Centro studi” e l’ allestimento di mostre . La Convenzione con AllianceFrançaise per lo studio del significativo contributo dato da Duni al genere francese dell’Opéra-comique. L’individuazione della “Casa di Duni” come luogo di raccolta e conservazione del patrimonio e luogo di attività musicali, aperto al pubblico e la costituzione di una Orchestra Barocca. Lo ha fatto in tempi non sospetti e sta continuando a farlo: il Conservatorio sta portando Matera ed i suoi talenti sulla scena internazionale contribuendo significativamente alle ambizioni di una Capitale Europea della Cultura.

Gli eventi del weekend ,dedicati ad Egidio Romualdo Duni , saranno trasmessi in differita su Trm Art .

Share Button