Eletti gli organi dell’istituto della Deputazione lucana di storia patria

L’assemblea dei deputati della Deputazione lucana di storia patria, in base al nuovo statuto, ha eletto gli organi d’istituto per il triennio 2018-2020: ad Antonio Lerra, docente di Storia moderna nell’Università della Basilicata, è stato affidato l’incarico di presidente della Deputazione, e a Salvatore Lardino quello di vicepresidente.

L’assemblea, secondo quanto scritto in una nota, ha inoltre eletto i componenti del consiglio direttivo (Carmela Biscaglia, Antonio Capano, Maria Teresa Imbriani, Domenico Sacco e Valeria Verrastro). Il collegio dei revisori dei conti sarà composto da Antonella Manupelli, Alfonso Pontrandolfi, Agnese Sinisi (effettivi), Gregorio Angelini e Rocco Brancati (componenti supplenti).

“Nel corso del triennio 2018-2020 – ha detto Lerra – saranno portate ad ulteriori sviluppi le attività scientifico-culturali d’Istituto, sia in rapporto a quanto già programmato ed in via di programmazione verso Matera-Basilicata 2019, sia in considerazione di ruoli e funzioni derivanti dal nuovo statuto della Deputazione. Un Istituto per gli studi storici che, anche in collaborazione con Università ed enti di ricerca, avrà ad obiettivo portante la promozione, la valorizzazione e la fruibilità della ricerca storica sulla Basilicata ed il Mezzogiorno d’Italia, nel più generale spazio euromediterraneo, dall’antichità all’età contemporanea, tra l’altro incrementando come da Statuto i rapporti culturali con i cittadini di Basilicata che risiedono in altri luoghi d’Italia o all’estero”.

Share Button