Unpli celebra (mercoledì 17 gennaio) la giornata nazionale del dialetto e delle lingue locali

All’inizio dell’anno è stato proprio Papa Francesco a sottolineare l’importanza dell’uso del dialetto nelle famiglie. Lo ha fatto in occasione del battesimo di alcuni bambini all’interno della Cappella Sistina.

Il ricorso al dialetto nei diversi contesti relazionali e soprattutto in famiglia è sentito in tutta Italia anche se, secondo i recenti dati diffusi dall’Istat, resta una specificità di alcune regioni come la Campania dove questa tendenza è più diffusa (75,2%) seguita dalla Basilicata (69,4%).

L’unione nazionale delle pro loco d’Italia celebra come ogni 17 gennaio un appuntamento diventato ormai tradizionale con le lingue locali. Così avviene anche in Basilicata.

Su YouTube, a questo indirizzo è possibile ascoltare il ricco archivio “Memoria Immateriale” che l’UNPLI sta realizzando grazie alle iniziative per la tutela e la valorizzazione dei patrimoni culturali immateriali in seguito all’accredito presso l’Unesco.

La giornata promossa dall’Unpli nazionale è celebrata anche in Basilicata al Consiglio Regionale, a presiedere l’incontro pomeridiano previsto per mercoledì pomeriggio alle ore 17.00 nella sala B, oltre ai rappresentanti locali dell’Unpli anche Francesco Mollica, tra brani musicali e canti dialettali della tradizione lucana.

Questa giornata ovviamente è molto sentita da un capo all’altro dell’Italia, sono infatti un centinaio gli eventi organizzati dalle diverse Pro Loco insieme alle amministrazioni, centri studio e altre realtà territoriali per sensibilizzare le comunità sull’importanza di tutelare tradizioni e saperi legati ai patrimoni culturali locali.

Ed è interessante anche sottolineare come, grazie al Social Media e alle possibilità offerte dai vari canali, gli appassionati di dialetto possono partecipare anche scrivendo un post o lasciando un contributo con gli hashtag #giornatadeldialetto e #dilloindialetto, parole che ritroveremo certo, come accaduto già per la passata edizione, tra i trend topic di Twitter.

Contemporaneamente per questa sesta edizione dell’iniziativa una diretta Facebook nella pagina ufficiale dell’Unpli diffonde alcuni dei contributi audio (proverbi e modi di dire) pervenuti da ogni angolo d’Italia.

Share Button