Cala la notte su Montescaglioso(MT), arrivano i Cucibocca

Misteriose figure vestite di scuro mantello, con la testa coperta da un disco di canapa da frantoio, e il viso ricoperto da una folta barba bianca si aggiravano ieri tra le vie cittadine del centro storico di Montescaglioso. Sono chiamati i Cucibocca, figure la cui storia si perde nella tradizione orale, che tra la notte del 5 e 6 Gennaio di ogni anno, chiedono offerte in natura con in mano un canestro, una lucerna ed un lungo ago. L’ago servirebbe a cucire la bocca a coloro che decidano di non donare alcunché a quelle anime sperdute che sono associate ai defunti e tornino in vita per una sola notte. La vestizione, momento di rito per tutta la comunità, avviene sempre all’interno dell’abbazia di San Michele Arcangelo. L’ iniziativa, che attrae tantissimi curiosi da tutto il meridione per la sua unicità, e rappresenta il passaggio tra la fine delle festività natalizie e l’inizio di quelle carnevalesche, è stata affidata alla Pro Loco locale e riproposta dal Centro di Educazione Ambientale. La manifestazione è culminata in Piazza Roma con la consumazione dei nove bocconi dei Cucibocca e momento musicale a opera dei Briganti Montesi.

Share Button