Archeologia. Presentate nuove scoperte tra Policoro e il santuario d’Anglona

Il grande patrimonio archeologico della Basilicata si arricchisce di nuove ed entusiasmanti scoperte

Sono quelle presentate a Policoro, nel museo della Siritide, effettuate nel corso delle ricerche realizzate nell’ambito del Progetto Chora dalla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’Università di Basilicata con l’Ecole Pratique des Hautes Etudes di Parigi.

Un importante appuntamento che costituisce la chiusura naturale della terza edizione di Vivi Heraclea, progetto finanziato dalla Regione Basilicata e organizzato dall’associazione culturale “I colori dell’anima” in collaborazione con il Polo Museale della Basilicata, la Soprintendenza Archeologia della Basilicata e il Comune di Policoro. Un progetto che è una sfida per far diventare sempre più patrimonio di tutti i tanti tesori che i luoghi custodiscono.

Share Button