Le Città di Pietra , Giobbe Covatta a Matera con la Divina Commediola

Matera. Tutti conoscono la Divina Commedia di Dante Alighieri e tanti illustri personaggi l’ hanno letta e commentata . Ma Giobbe Covatta rivela di aver trovato in una discarica il manoscritto di una versione “apocrifa” della Commedia dantesca, scritta da tal Ciro Alighieri, che però conteneva solo l’Inferno. Quest’opera dimenticata ha senz’altro affinità con l’opera di Dante Alighieri, ma anche grandi differenze: infatti l’idioma utilizzato non è certo derivato dal volgare toscano ma è senz’altro più vicino al napoletano e inoltre il poeta sembra aver immaginato l’Inferno come luogo di eterna detenzione non per i peccatori ma per le loro vittime.
Il Virgilio immaginato dall’antico poeta lo accompagna per bolge popolate da bambini privati per sempre dei loro diritti, di qualcosa che nessuno potrà mai restituirgli. Contenuti esilaranti, ma come di consueto avviene negli spettacoli di Covatta, fanno da contraltare a temi molto seri. Conoscere i diritti dei bambini riconosciuti dalla Convenzione Internazionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, conoscere i modi più comuni con cui questi diritti vengono calpestati equivale a diffondere una cultura di rispetto, di pace e di eguaglianza per tutte le nuove generazioni.
Covatta con la sua Divina Commediola ha inaugurato a Matera la rassegna teatrale organizzata e promossa dalla cooperativa sociale Easy Work in collaborazione con Ergo Sum Produzioni e con il supporto della Soprintendenza Archeologia Belle arti e Paesaggio della Basilicata, nell’ambito del programma Le Città di Pietra – Matera Estate 2017.

La rassegna proseguirà con gli spettacoli diretti da Alessandra Pizzi: domenica 13 agosto Uno Nessuno Centomila interpretato da Enrico Lo Verso e sabato 19 agosto Amor con Iago García e Alessandro Quarta Trio. Giovedì 24 agosto sarà la volta di Callas d’Incanto con Debora Caprioglio per la regia di Roberto d’Alessandro. Sabato 26 agosto Michele Mirabella ed Eleonora Puglia saranno in scena con un indimenticabile Domani a memoria.

Share Button