Matera, tutto pronto per la Festa della Musica

Matera. Il 21 giugno si festeggia in tutta Europa la manifestazione che celebra la musica come massima espressione di cultura, partecipazione e integrazione. Anche Matera aderisce con un ricco pacchetto di iniziative e proposte diverse per ogni età e preferenza musicale. Il programma, tarato sulle eccellenze cittadine, è promosso dal Comune di Matera insieme alla Fondazione Matera-Basilicata 2019 in collaborazione con Onyx Jazz Club, Conservatorio Statale “E. R. Duni”, Lams e la media partnership di Trm network con l’obiettivo di dare a tutti l’opportunità di fare, ascoltare, capire la musica nella Capitale Europea della Cultura 2019.  Tra le sedi coinvolte: il Conservatorio, i giardini di Gardentopia, Casa Cava e Piazza San Francesco, con performance live, momenti di ascolto e lettura, laboratori musicali, visite guidate, spaziando fra i generi e coinvolgendo sia artisti che appassionati di ogni età. Strade, piazze, mercati, bus urbani saranno inoltre invasi dalle note di una “marching band”.

A partire dalle ore 10:30, così come è accaduto il 23 aprile scorso per la Giornata Mondiale del Libro con il Palazzo dell’Annunziata, verrà aperto al pubblico il Conservatorio di Matera, che sarà visitabile fino alle 18:00 con percorsi guidati da docenti e da esperti.

Sempre dalle 10:30, grazie ad un progetto ad hoc sviluppato dall’Onyx Jazz Club nella magnifica cornice di Casa Cava, si alterneranno fino a mezzanotte gruppi e artisti in solo, spaziando dal Folk al Jazz, dal Reggae al Metal, dal Pop alla musica classica. Una vera e propria no-stop dedicata alla musica in tutte le sue forme: la musica dal vivo verrà infatti intervallata da “ascolti guidati” aperti a chiunque voglia raccontare e far ascoltare la propria musica, e dalla lettura di passi inerenti a temi legati al mondo della musica, alla storia e ai personaggi che l’hanno caratterizzata.

Dalle 16.00 fino alle 19.30 la musica pervaderà alcuni giardini del progetto di Matera 2019 Gardentopia: il Giardino “Spighe Bianche” in Via Lazazzera, il Giardino di Vico Bruno, il Giardino dei MOMenti in Via della Quercia. In tali spazi verdi, cittadini e turisti potranno apprendere come suonare uno strumento musicale attraverso laboratori di strumenti a corde, fiati, percussioni e costruzione del “cupa cupa” e assistere alle performance di gruppi e artisti inscritti alla Festa della Musica. In Piazza San Pio X ci sarà invece un laboratorio di pianoforte, con la possibilità di poterlo suonare aperta a tutti. Gli strumenti musicali per i laboratori e per le performance saranno messi a disposizione in collaborazione tecnica con Arte Musica, Guitar Paradise e Real Music.

Dalle 19:30 la manifestazione si sposterà in Piazza San Francesco, per una successione di performance live: le orchestre e cori “Manos blancas” di Basilicata e Puglia, con oltre 200 bambini e ragazzi che porteranno nella Capitale Europea della Cultura 2019 il sistema educativo-sociale-musicale “Abreu”; la Big Band del Conservatorio Statale di Musica “E. G. Duni” di Matera; i Tarantolati di Tricarico, che accompagneranno la loro esibizione con proiezioni video dell’Inno a Matera Capitale Europea della Cultura 2019; il Dj set di Tony Colangelo che chiuderà la serata.
Al programma della Festa della Musica si affiancheranno anche due appuntamenti collaterali: l’inaugurazione della mostra di foto e memorabilia sui Ramones presso la Fondazione Le Monacelle alle ore 18:00 e la performance musicale di MaterElettrica /Scuola di Musica Elettronica e Applicata del Conservatorio “E. R. Duni” di Matera presso la Terrazza del Museo di Palazzo Lanfranchi alle ore 21:30, dedicata alla meditazione e alle discipline olistiche orientali in occasione della Giornata Internazionale dello Yoga e della Notte Bianca dello Yoga. L’intero programma di attività che si svolgeranno in Casa Cava verrà trasmesso sul canale televisivo TRM Art, mentre su TRM h24 sarà possibile seguire momenti di diretta dai diversi luoghi della città in cui saranno ospitati gli eventi, così come la cerimonia pubblica di inaugurazione delle edicole votive restaurate grazie all’impegno dell’imprenditore assicurativo Michele Corazza.

Poche ore al sipario, dunque, per una grande manifestazione popolare dove la musica sarà protagonista in ogni suo genere.

Share Button