Terme di Diocleziano, il 31 maggio la Basilicata protagonista

Matera. Si è aperta alle Terme di Diocleziano una settimana che comprender al suo interno la festività del 2 giugno, momento ideale per una visita a Roma, ed anche per questo il programma della mostra ‘Ai confini della Meraviglia’ è particolarmente ricco. Ogni regione porta animazioni, prodotti tipici, musica, storia, per un viaggio esperienziale nel patrimonio culturale italiano. Ad aprire la settimana, sono state le località e le tradizioni della Regione Molise. Domani toccherà invece alla Regione Basilicata. Due coste, quella ionica e quella tirrenica, e una serie di gemme che costellano l’entroterra. Nelle sale romane saranno diverse le rappresentanze lucane che illustreranno i Borghi regionali, le tradizioni, l’artigianato e le produzioni tipiche; tra i referenti istituzionali la dirigente dell’Ufficio Sistemi Turistico Culturali Patrizia Minardi. La Basilicata sarà ad esempio raccontata ai ragazzi dagli Enotri- antica popolazione preromana di queste terre – a Rocco Scotellaro. Ci sarà una dimostrazione della lavorazione della pasta fatta in casa, tipico prodotto gastronomico della cucina territoriale, e della lavorazione della pietra con la partecipazione di un artigiano del Comune di Guardia Perticara. Il gruppo delle Maschere di Tricarico proporrà una tradizione in costume antichissima: le mucche e i tori, con uomini in costume che mimano l’andatura ed i movimenti degli animali. Ci saranno pure le Maschere del “Rumita” (l’eremita) di Satriano di Lucania. Un appuntamento considerato strategico per via della scelta del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo di contrassegnare il 2017 come anno dedicato ai borghi e che sposa in pieno il protocollo d’intesa sottoscritto tra Mibact, Istituto Nazionale di Architettura e Regione Basilicata verso le attività di Matera Capitale Europea della Cultura 2019. Filo conduttore della partecipazione lucana sarà il modello di sviluppo etico-sostenibile costruito sui territori, una serie di buone pratiche pronte per essere esportate nel mondo. Il calendario completo della mostra è disponibile sul sito www.viaggio.italiano.it.

Share Button