La Basilicata al Salone Internazionale del libro di Torino. Diretta su TRM Network

L’ anno che poteva essere della disfatta, si è rivelato quello della rinascita per il Salone Internazionale del Libro di Torino inaugurato oggi dal Presidente del Senato Grasso e dal ministro Franceschini.  A parlare sono i numeri, le novità nelle proposte  e la risposta positiva di tutta la filiera del mondo editoriale . Fino al 22 maggio 469 espositori più 33 editori francesi ospiti per la prima volta negli stand italiani e oltre 1000 case editrici. Va ‘ Oltre il confine’ – per riprendere il tema della kermesse- e rilancia il Salone torinese dopo lo strappo con Milano e la fiera Tempo di Libri. ‘Ci voleva questa scossa’ – dice il direttore ediotoriale Nicola Lagioia- pugliese, vincitore del Premio Strega , chiamato a dirigere la manifestazione e a rinnovarne l ‘identità. In questa ‘passerella’ di grandi autori e protagonisti della scena culturale italiana ed internazionale ci sono la Basilicata e Matera 2019 in un grande stand progettato dall’ Open Design School e allestito dal Consiglio Regionale e dalla Fondazione Matera – Basilicata 2019. Il futuro della Città dei Sassi, ma anche lo straordinario lavoro di promozione della regione delle case editrici lucane che ogni giorno raccontano i molteplici volti della terra lucana. Ma anche associazioni e realtà culturali sono qui a Torino, l’Università, la Lucana Film Commission, impegnati in attività ed eventi anche ‘fuori salone’. Per la Basilicata la prima giornata si è aperta con un convegno sulle capitali europee della cultura a confronto, una scommessa per i territori con la partecipazione del direttore e presidente dea Fondazione Verri e Sole, il sindaco di Matera De Ruggieri ed i referenti di Mons 2015, Wroclae 2016 e Valletta 2018.  Subito dopo l’inaugurazione della stand con il saluto del Presidente del Senato Grasso, del Ministro Franceschini e del Capo di Gabinetto del Mibact D Andrea. Nei primi momenti della cerimonia inaugurale anche la firma di patto di amicizia con la Tunisia poiché Tunisy nel 2019 sarà la Capitale araba dei giovani.  Trm network sta seguendo questa importante occasione di promozione della Basilicata a Torino attraverso dirette e reportage proposte sui nostri canali.

Share Button