Sebastiano Somma a Matera per lo spettacolo solidale “Uno Sguardo dal Ponte”

Si terrà al Teatro Duni di Matera, il 23 febbraio 2017 alle ore 21.00 (non il 24 come annunciato in precedenza) lo spettacolo di solidarietà promosso dalla Regione Basilicata per riflettere sui temi della migrazione e della integrazione interculturale.

L’iniziativa dell’Ufficio Sistemi culturali e turistici della Regione ad ingresso gratuito propone a quanti parteciperanno di rilasciare una libera offerta alla Caritas della diocesi di Matera-Irsina.

Lo spettacolo. Scritto da Arthur Miller nel 1955, il testo è considerato tra i più importanti della drammaturgia americana del Novecento e riprende realisticamente una delle pagine più drammatiche del sogno americano vissuto da milioni di italiani approdati in America, nella New York degli anni ’50, alla ricerca di un futuro migliore.

A sinistra Patrizia Minardi

“Si tratta di un evento che coniuga la grande attenzione allo spettacolo che stiamo riservando a livello regionale per la valorizzazione del territorio, con la promozione di valori che sono alla base della nostra convivenza. Questa rappresentazione teatrale” dice Patrizia Minardi, Dirigente dell’Ufficio dei Sistemi culturali e turistici della Regione e che ha promosso l’iniziativa “si sofferma sui temi della integrazione interculturale. E’ una riflessione necessaria in un momento particolarmente delicato per l’Italia e per le nostre comunità, perché anche questa volta il sogno non svanisca in una incapacità di dialogo e confronto fra gli uomini”.

Protagonista sarà l’attore Sebastiano Somma, che sostiene Adelphoi, un’associazione che assiste i giovani e la loro integrazione anche attraverso il teatro.

“Credo molto in questo progetto teatrale” afferma Somma “non solo per la straordinaria forza comunicativa del testo di Miller, ma anche perché fa riflettere il pubblico sul fenomeno della migrazione in un momento molto particolare nel mondo, quando si alzano muri invece di costruire ponti”.

I valori solidaristici promossi nelle piéce teatrale ed il messaggio teso alla inclusione, hanno favorito il coinvolgimento delle associazioni di volontariato Caritas diocesana di Matera-Irsina ed Aiart di Matera, attiva sul versante della comunicazione sociale.

Nell’atrio di ingresso del Cine-teatro Duni la Caritas, nella serata dell’evento, provvederà a predisporre un banchetto della solidarietà dove sarà possibile, per quanti lo vorranno, devolvere un contributo libero, da impegnare per progetti di utilità sociale.

“Siamo sempre presente laddove è possibile coniugare volontà di fare e vicinanza ai più bisognosi, nella nostra società” sottolinea il direttore della Caritas diocesana Matera-Irsina, Anna Maria Cammisa in merito a questa iniziativa.

Share Button