Lecce, Teatro Apollo: lo scrigno della cultura riapre dopo 30 anni

Lecce. E’ tutto pronto per la cerimonia di inaugurazione del Teatro Apollo di Lecce, prevista per venerdì 3 febbraio a partire dalle ore 18. L’evento è stato presentato questa mattina nel foyer del teatro. E’ stata l’occasione per presentare il programma e i relativi artisti che si esibiranno nella serata alla quale parteciperanno il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il minsitro dei Beni Cultuirali, Franceschini.

La serata si aprirà con Il canto degli italiani di G. Mameli e M. Novaro e l’Inno alla Gioia, dalla IX Sinfonia di Beethoven. Quindi, spazio a Rossini con l’”Ouverture” dal Guglielmo Tell e a Mozart con Ave verum corpus, per coro e archi, intervallate dalla performance di Giancarlo Giannini che declamerà alcune note storiche sul Teatro Apollo. Poi toccherà a Verdi con la Traviata “Preludio III atto”, per orchestra, “Parigi o cara”, per soprano, tenore e orchestra; “Lunge da lei…deh miei bollenti spiriti”, per tenore e orchestra; “È strano, è strano…ah, forse lui…sempre libera deggìo”, per soprano e orchestra; quindi sul palco tornerà Giancarlo Giannini con un testo di un anonimo “Che piccola cosa”. E ancora: Shakespeare con un brano tratto da “Riccardo II” , Verdi con “Sinfonia” dal Nabucco; Mascagni con Intermezzo, tratto da La cavalleria rusticana. A chiudere la cerimonia sarà il “Va pensiero” di Verdi, per coro e orchestra.

Protagonisti della serata, oltre all’attore Giancarlo Giannini, saranno il soprano, Cinzia Forte, il tenore, Marco Ciaponi, l’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento, il Coro Lirico di Lecce, il Direttore del coro, Emanuela Di Pietro e il Direttore e concertatore, Gianluigi Gelmetti.

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Lecce, Paolo Perrone: Si riapre il sipario su un luogo straordinario grazie al quale Lecce rafforzerà la sua attrattività culturale. Uno spazio che non sarà elitario ma sarà messo a disposizione di tutti i leccesi. Ad ogni buon conto verrà utilizzato solo per eventi di grande qualità. Questa è una comunità che ha già scelto la sua direzione verso cui andare puntando sulla promzione e la valorizzazione dei sui beni materiale e immateriali”.

“É un’emozione grandissima – ha aggiunto l’assessore regionale all’Industria turistica e culturale Loredana Capone – poter rivedere un gioiello della città di Lecce come il Teatro Apollo rinascere a nuova vita ed é un orgoglio sapere di avere contribuito affinché questo accadesse. L’inaugurazione con il presidente della Repubblica é senz’altro un riconoscimento importante. Il futuro é tutto da scrivere e ci auguriamo che questo possa avvenire con il massimo coinvolgimento di tutte le professionalità che il Salento ha saputo esprimere nel corso di questi anni e con il miglior contributo regionale, nazionale e internazionale”.

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche l’assessore al Turismo e Marketing territoriale, Spettacoli ed Eventi del Comune di Lecce, Luigi Coclite, il direttore artistico dell’evento, Katia Ricciarelli, il direttore d’orchestra, Maestro Gianluigi Gelmetti, il coordinatore dell’evento, Massimo Gasparon, e Francesco Zingariello, presidente Orchestra di Puglia e Basilicata, direttore di produzione.

Share Button