Dalla Puglia un presepe vivente in treno per gli 80 anni di Papa Francesco

Il 17 e 18 dicembre la sezione pugliese dell’Unitalsi darà vita ad un Presepe vivente in treno che si concluderà a Roma come omaggio a Papa Francesco per il suo ottantesimo compleanno.

I passeggeri del treno speciale, infatti, saliranno a bordo del convoglio vestiti da personaggi del presepe. In particolare i bambini ed i loro genitori saranno gli angeli, mentre il resto dei viaggiatori saranno popolani e pastori. Sui vagoni prenderanno posto anche alcuni migranti ospiti dei centri di accoglienza che impersoneranno i pastori senza casa.

“Molti di loro – spiegano gli organizzatori -, anche se di religione islamica, hanno accettato di fare da figuranti nel presepe vivente”. Già da domani, venerdì 16, nelle 22 sottosezioni dell’Unitalsi in Puglia sono previste delle veglie di preghiera in preparazione al pellegrinaggio straordinario “che per la prima volta ricorderà la storia della nascita di Gesù su un treno attraversando tutta l’Italia del sud per arrivare a Roma”. Il convoglio partirà sabato alle 6.19, dalla stazione di Lecce per poi fermarsi a Brindisi, Monopoli, Bari, Molfetta, Barletta, Cerignola e Foggia per raccogliere i pellegrini provenienti da tutta la Puglia. Il treno proseguirà per Roma fermandosi a Benevento e Caserta.

L’arrivo nella capitale è previsto alle 15.40 presso la stazione San Pietro. Domenica mattina appuntamento a Castel Sant’Angelo da dove partirà il corteo che raggiungerà Piazza San Pietro per assistere all’Angelus di Papa Francesco.

Share Button