Itoh Sho ha vinto il Concorso Internazionale di Direzione d’Orchestra Nino Rota

itoh-sho-vincitoreMATERA. È il giapponese Itoh Sho il primo musicista a iscrivere il proprio nome nell’Albo d’Oro dei vincitori del Concorso Internazionale di Direzione d’Orchestra “Nino Rota”.

Al termine del concerto finale del Concorso, tenutosi ieri (sabato 15 ottobre) presso all’Auditorium comunale “Gervasio” di Matera, la giuria internazionale ha infatti assegnato il primo “Premio Nino Rota” al trentaquattrenne direttore d’orchestra giapponese che, oltre a ricevere 2.000 euro, dirigerà tre produzioni all’interno delle stagioni 2016/2018 delle Orchestre ICO italiane.

Nella stessa occasione i professori dell’Orchestra hanno assegnato allo stesso Itoh Sho anche il “Premio Istituzione Concertistico Orchestrale della Magna Grecia” che prevede, oltre 500 euro, la direzione di una produzione all’interno della Stagione 2016/2017 dell’ICO “Magna Grecia”.

In questo concerto anche gli spettatori dell’Auditorium “Gervasio” sono stati protagonisti, assegnando all’italiano Simone Zuccatti il “Premio Speciale del Pubblico” di 500 euro.

Questo concerto sarà “replicato”, lunedì 17 ottobre, al Teatro Orfeo di Taranto; anche in questa occasione gli spettatori saranno chiamati ad assegnare il “Premio Speciale del Pubblico” di 500 euro.

Con questo atto si chiude il sipario sul primo Concorso Internazionale di Direzione d’Orchestra “Nino Rota” che, organizzato dall’Istituzione Concertistico Orchestrale “Magna Grecia”, per sei giorni ha visto confrontarsi, nell’Auditorium “Gervasio”, 68 direttori d’orchestra provenienti da tutto il mondo, un eccezionale risultato per una manifestazione alla sua prima edizione.

Particolarmente soddisfatto Piero Romano, direttore artistico dell’ICO “Magna Grecia” e direttore del Conservatorio “Duni” di Matera, che ha dichiarato: «già alla prima edizione siamo riusciti a cogliere l’obiettivo che ci eravamo prefissati con questo Concorso: selezionare giovani direttori d’orchestra che, oltre ad essere particolarmente talentuosi, abbiano una formazione completa e articolata, dando loro una concreta opportunità di dirigere una produzione di una delle importanti Orchestre ICO italiane, una eccezionale “vetrina” per mostrare le loro capacità direttoriali».

«In tal senso – ha poi detto Piero Romano – ci confortano le impressioni riportate dagli autorevoli membri della giuria che, all’unisono, si sono detti particolarmente soddisfatti del livello delle capacità direttoriali espresse dai sessantotto candidati durante le selezioni»

Piero Romano ha poi concluso sottolineando «parimenti ci confortano i pareri dei partecipanti, direttori d’orchestra provenienti dai cinque continenti, che hanno espresso pareri particolarmente favorevoli sull’organizzazione del concorso, sull’Orchestra ICO “Magna Grecia” e, soprattutto, sull’ospitalità ricevuta in questi giorni a Matera».

La prima edizione del Concorso Internazionale di Direzione d’Orchestra “Nino Rota” si avvale del patrocinio della Associazione ICO (Istituzioni Concertistico Orchestrali) che aderisce alla Federazione della Musica dell’AGIS (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo); la manifestazione, inoltre, è patrocinata dal MIBACT, dal Comune di Matera, dalla Regione Basilicata e da “Matera 2019 Capitale Europea della Cultura”.

Share Button