Cinema, a Matera la due giorni de “I sassi d’oro” con il premio Amaro Lucano

cttqk5cwcaa8eai-jpg-largeSi è conclusa, sabato, primo ottobre, a Matera la due giorni della manifestazione “I Sassi d’oro” evento culturale – cinematografico alla sua prima edizione, organizzato da D-hub studios, sostenuto da Sensi Contemporanei Basilicata, Agenzia per la Coesione Territoriale e Regione Basilicata; obiettivo: far convergere nella città dei Sassi da tutta Italia chi, a vario titolo, è impegnato nei settori della post produzione cinematografica e televisiva. Dieci i laboratori che si sono tenuti tra venerdì e sabato con al centro i temi della sonorizzazione, del doppiaggio e della creazione di start-up. Nella serata di sabato, poi, il gran finale in Casa Cava, condotto da Giancarlo Magalli, con la cerimonia di consegna dei premi Amaro Lucano per le migliori categorie. Tra questi, Francesco Pannofino, miglior voce maschile per il cinema, Francesco Prando e Monica Ward miglior voce maschile e femminile per la tv ed Emanuela Rossi, migliore doppiatrice. Premiata anche Sky Italia per la migliore edizione di film per la tv, a Roberto Morville, invece, il premio per “Inside out”, migliore edizione di film animazione; per l’iniziativa “Adotta un film” riconoscimento a Luigi Lonigro Direttore di 01distribuition che ha ritirato il premio anche per il film “Veloce come il vento”; miglior direttore del doppiaggio Rodolfo Bianchi per “The hateful height”. A Marco Clementelli, responsabile della Eagle Pictures invece il premio come miglior marketing nel settore della settima arte.  A Fabio Fazio e Luciana Littizzetto riconoscimento per il miglior esordio nel doppiaggio per il film – cartoon Minions. Per la realizzazione del manufatto, invece, che rappresenta il Premio Amaro Lucano, si sono sfidati sette artisti lucani. A vincere è stata l’idea dell’Artigiano – designer materano, Tommaso Schiuma con uno sky line stilizzato della città dei Sassi. In giuria, oltre a Giancarlo Magalli: Irene Bignardi, giornalista e critica cinematografica, la regista Wilma Labate, l’attrice Roberta Mattei e Paride Leporace, direttore della Lucania Film Commission.

Share Button