Tra gli “Orizzonti d’Italia” anche Matera e Taranto (dagli elicotteri della Polizia)

ROMA – Da venerdì 20 maggio a domenica 5 giugno è aperta al pubblico, al Quirinale, la mostra “Orizzonti d’Italia dagli elicotteri della Polizia di Stato” (qui il momento dell’inaugurazione da parte del presidente della Repubblica Mattarella) che espone gli scatti fotografici di Massimo Sestini, in formato 125×200, di Lampedusa, Catania, Alcamo, Palermo, Trapani, Stromboli, lo stretto di Messina, Reggio Calabria, Capri, Napoli, Ferrazzano e Campobasso, Roma, Porto Cervo, Assisi, Firenze, Genova, Torino, le Alpi, Milano, Riva del Garda e Torbole, le Dolomiti, Cortina, Venezia, Trieste, Recanati, Matera e Taranto.

MATERA - La foto di Massimo Sestini

MATERA – La foto di Massimo Sestini

Massimo Sestini, da trenta anni impegnato nell’arte della fotografia, ha realizzato, da elicotteri in volo, le fotografie in mostra che ritraggono suggestivi paesaggi del nostro Paese durante la fase del crepuscolo. La ripresa perpendicolare, come quella zenitale, è la caratteristica della sua tecnica che offre una prospettiva dimensionale totalmente opposta a quella che si vede dal basso.

Lo zoom di Massimo Sestini quest’anno ha dato vita al calendario della Polizia di Stato 2016. Con la foto di un barcone di migranti tratti in salvo dalle operazioni “Mare Nostrum”, Sestini ha vinto il World Press Photo 2015, uno dei premi mondiali più importanti del settore. Nella mostra le foto sono stampate a base due metri su pellicole trasparenti, retroilluminate da luci led diffuse da speciali pannelli studiati per distribuire uniformemente l’illuminazione.

La mostra è gratuita ma occorre prenotarsi sul sito del Quirinale

Share Button