Dopo il “Salone del Libro” il bilancio di Emiliano e Capone: a Torino tutto il calore della Puglia

“Abbiamo portato al Salone internazionale del Libro di Torino tutto il calore della Puglia”.

Lo sottolineano il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che, insieme con l’assessore alla Cultura e Turismo della Regione, Loredana Capone, tracciano un bilancio in merito alla presenza della Puglia al Salone.

“Più libri venduti rispetto allo scorso anno, partecipazione più numerosa e qualificata di editori, grande successo di presenze agli eventi dentro e fuori Salone”.

“Un bilancio” evidenzia Loredana Capone “che rende merito a un eccellente lavoro di squadra che ha visto protagonisti gli editori e la Regione. Successo per lo stand dedicato agli editori, 37 in tutto, dominato dal grande drago del film di Matteo Garrone ‘Il racconto dei racconti’, il più fotografato del Salone. Oltre 90 gli appuntamenti ospitati con editori e autori, con un importante successo di pubblico. Gli editori hanno venduto oltre mille libri durante le cinque giornate, numero superiore rispetto alle precedenti edizioni. Grande riscontro da parte dei visitatori anche per gli incontri organizzati negli spazi del Lingotto che hanno avuto un’eco notevole sui media e centinaia di tweet sui social: sopra tutti spicca l’evento con Checco Zalone, che ha dominato l’intera manifestazione e che ha raccolto il plauso da parte del direttore del Salone Ernesto Ferrero”.

Zalone al salone del Libro di TorinoE ancora: “bagno di folla per Al Bano, anche lui testimonial della Regione. La presenza della Puglia al Salone sarà ricordata anche per il momento molto intenso, a tratti commovente, vissuto durante il convegno per i 100 anni dalla nascita di Aldo Moro, corredato dalle magistrali letture di Roberto Herlitzka. Molto partecipati gli appuntamenti sulla Digital Library della Puglia e sulla guida del Museo archeologico Marta (distribuite oltre 200 copie)”. “Vedere per giorni – ha detto Emiliano – il nostro stand pieno di persone venute da tutta Italia e dall’estero, osservare tantissimi giovani sfogliare e acquistare libri, raccogliere tanti commenti positivi sulla nostra terra, per non parlare della straordinaria partecipazione di pubblico e media ai nostri eventi, è stata una gioia e uno stimolo a fare sempre di più e meglio a sostegno della cultura”.

Share Button