Sarà presentato al Maxxi di Roma il documentario sul ponte Musmeci

Dopo la presentazione a Roma è prevista quella a Potenza, il 5 febbraio

Un fotogramma del documentario

Un fotogramma del documentario

Sarà il Maxxi di Roma, il prossimo 29 gennaio, ad ospitare la presentazione de “La ricerca della forma. Il genio di Sergio Musmeci”, documentario sullo straordinario estro dell’ingegnere romano, a Potenza convogliato nella struttura omonima ed ufficialmente denominata Ponte sul Basento.

Lo storytelling digitale ha una durata di 30 minuti ed è stato prodotto da “Effenove” per la regia di Vania Cauzillo, giovane lucana con all’attivo progetti teatrali ed altri documentari. Soggetto a cura di Sara Lorusso e Michele Scioscia. Protagonista è la progettazione e costruzione dell’opera attraverso quasi un decennio, dall’idea nel 1967 al completamento nel 1976. Amante d’astronomia, musica e arte, è lo stesso Musmeci, in un’intervista ad una docente di architettura statunitense, a raccontarne le evoluzioni. Il ponte lucano risalta in tutta la sua unicità. In evidenza l’unica membrana in cemento armato spessa 30 centimetri, lunga 300 metri e 16 di larghezza, con le quattro campate che superano il fiume e collegano l’ingresso verso il cuore pulsante della città capoluogo. Per mancanza di fondi, rimase incompleta solo la parte sottostante, luogo di frequentazione dei biker di recente interessato da lavori di valorizzazione scenica.

Il documentario è stato sponsorizzato dallo stesso Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, Consiglio Nazionale degli Ingegneri e Ordine e Fondazione degli ingegneri di Potenza. Importante la collaborazione del Consorzio Industriale di Potenza, Scuola di Musica elettronica e Applicata del Conservatorio di Musica ” Duni” di Matera, Materelettrica e Lucana Film Commission. Dopo l’anteprima romana sarà la volta di Potenza con evento in programma il 5 febbraio al Teatro Stabile.

Share Button