Matera ha ricordato Lucio Dalla nella Mediateca provinciale

L'ultima visita di Dalla a Matera

L’ultima visita di Dalla a Matera

Si rinnova il legame tra Lucio Dalla e Matera, alla quale l’artista bolognese, diventato testimonial della candidatura della città a capitale europea della cultura 2019, qualche mese prima della prematura e improvvisa scomparsa, intendeva dedicare una canzone, come aveva fatto con Sorrento con “Caruso”. Ieri sera, infatti, nella mediateca provinciale di piazza Vittorio Veneto, si è svolto l’evento, “Omaggio di Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, a Lucio Dalla”, patrocinato del Comune. La manifestazione ha visto protagonista il senatore sorrentino Raffaele Lauro, che ha presentato il suo romanzo “Caruso The Song” e il docufilm “I luoghi dell’anima”, incentrati proprio sul rapporto tra Dalla e la città della costiera amalfitana. A fargli compagnia il gastroenterologo materano Nicola D’Imperio, amico del cantautore; Antonio Manzo, caporedattore e inviato speciale de “Il Mattino”, e Giovanni Bertuzzi, docente e padre spirituale di Dalla, oltre al sindaco De Ruggieri e l’assessore comunale ai Sassi, Cangelli. “Lucio Dalla – ha dichiarato Raffaele Lauro – aveva nel cuore tutto il Sud: da Sorrento a San Martino Valle Caudina; dalle Isole Tremiti a Milo, alle falde dell’Etna; dalla Marina di Castellammare di Stabia alle Isole Li Galli, di fronte a Positano, fino a Matera. Un amore per Matera, profondo, radicato, popolare, che si nutriva di cultura locale, di archeologia, di rapporti umani, di tradizioni, di feste patronali e di devozione religiosa”.

Share Button