Miott, volume terzo: sabato 31 ottobre a Matera chiusura con Garbo

MIOTTMATERA –  Sarà lo spettacolo “Florinda e l’orco” a cura della prima ed unica compagnia di figura lucana TeatroPAT ad aprire a Matera, sabato 31 ottobre, dalle 17:00 alle 23:00, in quattro luoghi d’interesse della città, il terzo ed ultimo volume del Miott, l’ormai conosciuto acronimo di “Matera is on the table”: un evento che gli assessorati alle Politiche giovanili e al Turismo del Comune, avvalendosi della collaborazione di un team di volontari che vede Antonio Andrisani come direttore artistico, hanno promosso come primo esempio di organizzazione e coinvolgimento condivisi e allargati ad artisti ed associazioni locali con nomi di punta di caratura internazionale.

Al cine teatro il Piccolo al termine dello spettacolo prenderà il via un laboratorio sulle fiabe a cura dell’associazione Il Marsupio. A seguire lo spettacolo “Così la pensò nonna Carmela” della compagnia Inscenando, la proiezione del trailer While, webserie sui viaggi nel tempo Made in Basilicata e la presentazione del libro “Pedro Felipe” di Emanuele Tirelli su iniziativa del Centro Arti Integrate. In piazza San Francesco, invece, alle 18:00, l’associazione Il Branco presenterà una serie di attività di relazione ed interazione con cani, pony ed asini.

Per gli adolescenti un intero spazio, a partire dalle 20:00, in piazza Cesare Firrao dedicato alla musica ed alle danze hip – hop.

Chiusura nell’auditorium di Piazza del Sedile con Garbo, uno dei padri della new wave italiana, sul palco assieme a Luca Urbani, autori dell’album “Fine” che parla di cambiamento e futuro, elementi che stanno caratterizzando la vita cittadina della Capitale Europea della Cultura nel 2019.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

 

Share Button