Il narratore Ragone racconta una Basilicata (al positivo) che cambia verso - trmtv

Il narratore Ragone racconta una Basilicata (al positivo) che cambia verso

Sergio RagoneQuando sentiamo parlare di storytelling in verità in molti non sappiamo bene di cosa si tratta. Eppure la narrazione (termini anglosassoni a parte) è un aspetto fondamentale del nostro “essere umani” e fondante dell’essere lucani.

Sergio Ragone è un narratore nato nel cuore di questa regione, in quel di Tricarico, ed è il tipico esempio del trentenne (anzi 34enne), che non si arrende. Gira in lungo e in largo la rete per raccontare le emozioni di un viaggio che documenta e divulga – anche su testate nazionali – da tanti anni.

Negli ultimi mesi ha focalizzato il proprio racconto, con una “narrazione sociale” declinata al positivo, (anche) con l’occhio attento del documentarista. Il viaggio ha un inizio ed un percorso che a volte puo’ rivelarsi inaspettato e foriero di incontri. Ma dove vuole arrivare Sergio, che già qualche tempo fa ha camminato a piedi per Potenza, raccontando l’esperienza col cuore e con la penna del viandante curioso?

“Ho deciso di raccogliere questa narrazione in un hashtag (#luogoideale) ed in un blog” dichiara Sergio Ragone “per poter condividere con altri le emozioni collezionate e le testimonianze autorevoli di chi ha attraversato o vissuto solo per una volta la Basilicata. Perché la terra da cui si è già generato il nuovo corso della storia del Mezzogiorno, a partire dalle sue storie ed esperienze positive, ha bisogno di essere incoraggiata, condivisa, diffusa il più possibile.

Questo #luogoideale ha però bisogno di una forte opera di contro-narrazione rispetto a un’idea che ancora la inquadra come terra di frontiera, di lento sviluppo, di arretratezza. Affascinate, poetica, ma ormai superata dai fatti e dai successi, come la nomina di Matera a capitale europea della cultura per il 2019.

#Luogoideale vuole essere un tentativo di racconto collettivo basato sulla necessità di restituire al mondo un’immagine positiva ed incoraggiante che torna ad esserci della Basilicata e dell’Italia. Un percorso tra persone e territori, tra storie di resilienza e di resistenza, tra imprese di successo che primeggiano nei mercati e talenti che si fanno notare in giro per il mondo, portando con sé l’origine ed il demone dell’insoddisfazione che li distingue. “

#Luogoideale è anche su Facebook, con una pagina dedicata, Twitter e Instagram con l’hashtag.

Share Button