- trmtv - http://www.trmtv.it/home -

Matera 2019: presidente Pittella su visita Giuria nella Città dei Sassi

Gli ispettori Ecoc sul Belvedere di Matera

Gli ispettori Ecoc sul Belvedere di Matera

“Rispetto. Consapevolezza. Futuro. Opportunità. Sono le quattro parole che mi vengono in mente, in questa giornata straordinaria e speciale, quale messaggio da affidare, a nome della Regione Basilicata e del popolo lucano, alla Giuria in visita oggi nella Città dei Sassi Patrimonio dell’Umanità, che dovrà scegliere la Città Capitale Europea della Cultura 2019”.

Rispetto per le altre città italiane candidate che insieme a Matera hanno superato la prima fase e sono approdate nella lista delle 6 “predilette” finaliste: Ravenna, Siena, Perugia, Cagliari e Lecce sono magnifiche, affermate Città della Cultura e della Bellezza, conosciute e apprezzate in tutto il mondo, che meritano di rappresentare l’Italia.

Ma la nostra determinata consapevolezza è di rappresentare, con Matera, una Città unica, irripetibile e straordinaria. Incastonata, con i suoi strati di geologia, archeologia, architettura, paesaggi, storia dell’umanità e cultura della civiltà contadina, come un gioiello prezioso in Basilicata e nel Mediterraneo, circondata dalla storia e dalla cultura millenaria dei 130 comuni lucani, dalla Magna Grecia, dalla bellezza dei due mari, delle foreste e delle vette dei monti, dalla murgia e dalle sue splendide Città pugliesi del barese e del tarantino.
Matera però con il suo splendido passato volge lo sguardo indubbiamente al futuro, proponendosi con i suoi paradigmi di buone pratiche, Smart City e Smart Community, dimensioni urbanistiche ideali, innovazione tecnologica, centri di ricerca, campus universitari e scuole di alta formazione, interconnessi armonicamente con i Rioni Sassi.

Nel mio ruolo di presidente della Regione penso anche alle opportunità: quelle che Matera già offre al circuito turistico nazionale ed internazionale, in crescita notevole e costante, che dovremo però mettere in rete, sempre più, con tutto il territorio regionale e dell’area murgiana. Ma, soprattutto, alle opportunità lavorative e di sviluppo economico legate al patrimonio culturale in particolare, che Matera già propone, ma che potrebbero ricevere una spinta fantastica dalla candidatura a Città Europea della Cultura 2019 e, ancora di più, dal successo e dalla vittoria nella quale crediamo fortemente e convintamente.
Ci crede tutta la Basilicata che in tal senso ha sviluppato e continua a sviluppare, con un forte senso unitario e solidale di appartenenza, innumerevoli iniziative di sostegno. La Regione ci crede così tanto da aver anche dato vita, di recente, alla Fondazione “Matera-Basilicata 2019”.

Share Button