Matera si prepara a celebrare il suo Santo Patrono “Eustachio”

Sant EustachioMATERA – E’ l’Associazione Maria SS. della Bruna, che anche quest’anno curerà l’organizzazione dei festeggiamenti in onore di S. Eustachio e famigliari martiri, patrono della città, che si svolgeranno in un arco temporale che va dall’11 al 21 Settembre.

Il culto in onore del “Santo guerriero” avrebbe radici molto profonde, e antiche. Alcuni storici, dicono che i materani scelsero S. Eustachio come protettore della città nel 984, quando il Santo invocato dalla popolazione materana affamata, liberò la città dall’assedio dei Saraceni, che avvenne il 20 Maggio di tale anno.

Dal 20 maggio la data fu poi spostata al 20 Settembre per consentire ai contadini di partecipare alla festa in onore del Santo Patrono.

Numerose sono le raffigurazioni appartenenti a varie epoche, presenti a Matera, ma sono tante anche le opere appartenenti ad artisti come il Perugino ed altri sparsi in Italia e nel mondo.

La cittadinanza materana, affascinata dalla Sua vita – e memore dei numerosi miracoli compiuti, tra cui la liberazione dalla peste che colpì tutta l’Italia meridionale nel 1656 – chiede ancora oggi, a viva voce, di onorarLo sia con riti religiosi, che con quelli civili.

Quest’anno i festeggiamenti in onore del Santo Patrono saranno anticipati dal solenne Novenario, che avrà inizio l’11 settembre nella Chiesa di S. Francesco d’Assisi e si concluderà venerdì 19 settembre con la celebrazione della Santa Messa, in cui avrà luogo l’affidamento dei bambini che si fregiano del nome “Eustachio” e il rinnovo delle promesse matrimoniali del 25° e del 50° anniversario, con consegna di una pergamena ricordo.

Dopo il video con l’approfondimento dedicato su TRM h24 maggiori dettagli sul programma civile

Il 13 Settembre alle ore 20.30 si esibiranno le “Torri Umane di Irsina” che realizzeranno diverse tipologie di Torri Umane che si costruiscono in Europa durante le feste religiose e precisamente:

Aleta, Spagna – Catalogna (torre di due piani);
Pizzicantò, Italia meridionale (torre di due piani);
Pilar, Spagna – Catalogna (torre di tre piani);
Anaporama, Grecia – Deskati (torre di tre piani);
Castel, Spagna – Catalogna (torre di tre piani);
Moixganga, Spagna – Valencia (torre di tre piani);
Pizzicantò grande, Italia meridionale (torre di due piani);

Tali esibizioni saranno accompagnate dal gruppo “Lycosa Tarantula” di Tricarico, con danze e canti, che spaziano dal morso della tarantola a quella dei quattro elementi, dalla lotta estenuante tra la tammorra e il pugnale alla tammurriata nera, dalla danza del corteggiamento ad un gioco danzante di nastri che simboleggiano il ritmo circolare della vita.

Il giorno 18 Settembre alle ore 20.30 avrà luogo il concerto musicale dell’Orchestra Melody, il cui ricco repertorio comprende brani musicali di varie epoche.
Sabato 20 settembre, nella Chiesa di San Francesco d’Assisi, la festa liturgica di S. Eustachio sarà presieduta da S. E. Mons. Salvatore Ligorio.

I festeggiamenti si concluderanno domenica 21 Settembre con la processione della Sacra Immagine per le vie del centro cittadino, accompagnata dal concerto bandistico Città di Matera. A chiusura della serata, nel Parco del Castello Tramontano, suggestivo spettacolo pirotecnico della ditta Pirotecnica Santa Chiara, che ha già dato prova di grande maestria e professionalità in occasione dei festeggiamenti in onore di Maria SS. della Bruna Edizione 2014, con il gran finale in occasione dell’Ottavario (6 Luglio 2014).

Il programma dei festeggiamenti può essere ritirato nelle sedi dell’Associazione di Piazza Vittorio Veneto e Via del Corso, nonché nella Chiesa di San Francesco d’Assisi dopo le celebrazioni religiose.

La cittadinanza è invitata ad onorare il Patrono e protettore della città, partecipando sia alle celebrazioni religiose che agli inediti spettacoli sopraindicati.

Share Button