Festa della Bruna: tripudio di folla

20140702_231144 (1)Matera. E’ terminata la 625esima edizione della Festa in onore di Maria SS della Bruna, patrona della città di Matera. Lo “strappo” del carro, come da tradizione, è avvenuto in piazza Vittorio Veneto tra l’acclamazione e gli applausi delle migliaia di persone che hanno vissuto sin dalle prime luci dell’alba tutte le fasi salienti dei festeggiamenti. Il “Capodanno” materano è cominciato proprio alle cinque del mattino con la Santa Messa celebrata da don Vincenzo Di Lecce sul sagrato della chiesa di San Francesco d’Assisi da dove poi è partita la processione del quadro della Madonna realizzato su rame e con la partecipazione della Confraternita dei Pastori . Lungo il percorso preghiere, canti, fuochi pirotecnici e tanto ”colore” hanno salutato il passaggio della Protettrice. Le bandiere del 2 luglio e di Matera 2019, lenzuola colorate e ricamate con lancio di fiori dai balconi e tanti ragazzi con le magliette della festa hanno contribuito ad accrescere l’interesse sull’evento fino alla chiesa di San Francesco da Paola. La conclusione della processione del mattino è coincisa con l’arrivo dei cavalieri diretti a Palazzo Lanfranchi per la vestizione del ”generale”, Angelo Raffaele Tataranni : con lui hanno sfilato 60 cavalieri, tra cui alcune amazzoni, tre vicegenerali, un portavessillo e il trombettiere. Tra gli altri momenti importanti nel giorno più lungo dei materani, il trasferimento in carrozza del simulacro della Madonna dalla chiesa di San Francesco d’Assisi a quella di Maria Santissima Annunziata del rione Piccianello, dove nel pomeriggio è stata collocata sul carro trionfale di cartapesta per l’avvio della processione sotto le luminarie. I “tre giri” in piazza San Francesco d’Assisi, hanno simboleggiato la protezione e il possesso della Madonna sulla città. Il carro, opera dell’artista Andrea Sansone, è tornato in piazza Vittorio Veneto per l’assalto e la distruzione allo scopo di assicurarsi una ”reliquia” beneaugurante di cartapesta.
L’edizione numero 625 sarà ricordata per le novità, il ricco cartellone di eventi legati alla festa, la loro sapiente e piacevole diluizione, ma soprattutto per la straordinaria partecipazione della città, come testimoniano le immagini di Trm. Il nostro network ha seguito in diretta televisiva, satellitare e web ogni momento dei festeggiamenti con collegamenti da ogni parte del mondo.

Domani e venerdì saranno trasmesse ampie sintesi della festa della Bruna, disponibili anche sul canale youtube di TRM H24.

Share Button