Il materano Luca Contini su RaiUno nel cast dello show “La Pista”

Virality

Virality

Ottanta giovani ballerini provenienti da tutta Italia, otto volti noti dello spettacolo come vocal coach e coreografie dagli stili più diversi sono gli ingredienti principali de “La Pista”, il nuovo show condotto da Flavio Insinna, al via venerdì 28 marzo in prima serata su Rai 1.

Tra i protagonisti anche il giovanissimo lucano, originario di Matera, Luca Contini, diplomato a Milano al M.A.S. (Music, arts & show), insegnante e coreografo.

I danzatori saranno suddivisi in otto squadre; la vincitrice si aggiudicherà un montepremi di 50.000,00 euro in gettoni d’oro che sarà diviso in parti uguali tra i componenti del team. Contini fa parte del gruppo “Virality”, una compagnia nata con l’obiettivo di unire più linguaggi e dove le dinamiche della danza hip – hop subiscono contaminazioni contemporanee. A giudicare di settimana in settimana le performance il pubblico in sala ed una prestigiosa giuria composta da Gigi Proietti, Claudia Gerini e Rita Pavone.

Una bella occasione di visibilità per Luca Contini che a soli 28 anni può già dire di aver raggiunto successi e soddisfazioni professionali solo grazie al suo talento.

Breve biografia di Luca Contini

Danzatore e giovane coreografo classe 1986.
La sua carriera inizia a Matera nella scuola di danza di Diana Viti, poi si trasferisce a Milano per intraprendere gli studi nell’accademia privata più grande d’Europa il M.A.S. (Music, arts & show) dove si diploma nel 2011. Successivamente perfeziona i suoi studi presso la scuola “Dance Atelier” di Rotterdam in Olanda. Durante il suo percorso accademico collabora con importanti coreografi nello scenario internazionale.

Pur essendo un giovane coreografo, partecipa a diverse rassegne portando in scena diverse sue creazioni. Dal 2013 ad oggi insegna in diverse scuole a Milano e hinterland iniziando a collaborare con l’accademia dove ha studiato, inoltre collabora come ballerino e coreografo della parte contemporanea degli MDE “Media Dancers Evolution” e dei Virality.

Share Button