Turismo, inaugurata a Matera Casa Noha

Casa NohaMATERA –  Un luogo della conoscenza e della memoria. L’inizio di un viaggio straordinario nel cuore dei Sassi di Matera.

Un antico palazzo di Matera – città in corsa per conquistare il titolo di capitale europea della cultura per il 2019 – costruito su una base del 1400 nella parte antica della città e ristrutturato con una spesa di mezzo milione di euro per diventare un centro di informazioni turistiche e di documentazione, è stato inaugurato oggi dall’archeologo Andrea Carandini, presidente del Fai (Fondo ambiente italiano). ”Casa Noha” – è il nome del palazzo, da quello di un’antica famiglia nobiliare – si trova nella cosiddetta ”civita” di Matera, vicino alla Cattedrale, che risale al 1200. Il
progetto che ha portato alla realizzazione dei lavori di ristrutturazione risale al 2004, quando le due famiglie allora proprietarie del palazzo, che ha una dozzina di stanze, l’hanno donato alla collettività. I fondi per i lavori sono stati resi disponibili dalla fondazione Telecom Italia e da Italcementi, con il contributo del Fai. Carandini, parlando con i giornalisti anche delle prospettive dei beni culturali in Italia, ha detto che ”serve una strategia per i prossimi dieci anni. Manca una visione totale per tutelare e valorizzare i beni culturali e ambientali, che possono protare valore aggiunto all’economia dell’Italia”. L’archeologo ha chiesto anche un cambio di rotta nella gestione dei beni culturali, tornando ad un ”sano
centralismo, evitando di sprecare i fondi”. (Ansa)

Share Button