Inaugurate a Panecotto le mostre di Francesca Volpe e Vito Pace

MATERA – Il “Panecotto store” di Matera conferma la sua vocazione di spazio, non solo

L'ingresso di Panecotto

L’ingresso di Panecotto

commerciale, dedicato alle eccellenze del territorio lucano non solo enogastronomiche ma anche artistiche.

Ieri sera, negli spazi di vico Buozzi, nei Sassi, sono state inaugurate ben due mostre: “Urban: non occorre andare altrove”, del fotografo aviglianese Vito Pace, e “Insolito”, dell’artista materana Francesca Volpe.

Per Pace si tratta dell’esordio espositivo, costituito da una quindicina di foto che raccontano dei suoi viaggi: concetti d’essenza, racconti di vita, luoghi, visi estrapolati dalle urbanità, tessere preziose un intimo e personalissimo mosaico.

Più articolata la proposta della Volpe, una mostra di opere hand-made, frutto di un lungo percorso di passione e dedizione da autodidatta per il mondo della manualità, maturate nell’esperienza collettiva dell’associazione “Il pozzo dell’arte”, qualche anno fa. Da due, invece, col personale progetto “fralliDEA”, crea gioielli, accessori, oggetti di cartoleria e decorativi che, attualmente, sta promuovendo anche in Francia, dove vive dal 2012 per dedicarsi a tempo pieno allo realizzazione di progetti e idee di artigianato creativo.

Pezzi unici, ovviamente in edizione limitata, realizzati variando sempre le tecniche e i materiali con un’attenzione notevole all’ecocompatibilità, al recupero di materia e oggetti, con piglio davvero originale.

Curiosi? Le mostre a “Panecotto” restano visitabili ogni giorno, fino al 6 settembre, dalle 11 alle 23.

Share Button